Cronaca Milazzo

Mancata sicurezza, ristoratore stangato con una multa da 30mila euro

Il verbale dei carabinieri dopo aver riscontrato varie carenze. In un altro locale sequestrata un'ingente quantità di pesce e carne in cattivo stato di conservazione

Multa salatissima per un ristoratore di Milazzo. L'imprenditore dovrà infatti pagare ben 30mila euro per non aver rispettato diverse norme in materia di tutela della salute pubblica e sicurezza alimentare. A certificare l'errato comportamento sono stati i carabinieri durante i controlli effettuati con l’ausilio del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Catania e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Messina.

Sempre a Milazzo i militari hanno accertato violazioni sotto il profilo igienico- sanitario, deferendo in stato di libertà il titolare di un ristorante per aver detenuto oltre 21 chilogrammi di vario pesce (tonno, spada, cozze, orata, ricciola, totani) e oltre 17 chilogrammi di carne (bovina e di agnello) in cattivo stato di conservazione. Nell’occasione gli è stato prescritto di codificare le procedure di abbattimento dei prodotti ittici entro 10 giorni e gli alimenti sono stati posti sotto sequestro penale.

Nel corso di un controllo effettuato in un altro lido balneare, invece, sono state riscontrate inadeguatezze nei requisiti e nelle procedure in materia di sicurezza alimentare, fissando un congruo termine di tempo per eliminarle, pena l’irrogazione di una sanzione amministrativa pecuniaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancata sicurezza, ristoratore stangato con una multa da 30mila euro
MessinaToday è in caricamento