rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Ponte e valutazione d'impatto ambientale, parere non favorevole della Città metropolitana

L'ente di Corso Cavour è gestore dell'area protetta di Capo Peloro, per il Comune fondamentale la messa in sicurezza dell'ex discarica di Portella Arena a carico della Stretto di Messina

Parere non favorevole della Città Metropolitana di Messina alle osservazioni legate alla valutazione d'impatto ambientale sul Ponte dello Stretto. E' uno dei documenti degli uffici già inviati e che domani a Roma in conferenza dei servizi il sindaco metropolitano Federico Basile spiegherà alla Stretto di Messina.

La posizione della Città metropolitana 

L'ente di Corso Cavour è infatti gestore dell'area protetta d Capo Peloro e nel documento si legge: "Un’alterazione del delicato equilibrio dell’ecosistema lagunare, determinata da un minor apporto di acque continentali tramite il canale “Margi”, si ripercuoterebbe già a breve termine direttamente sulle caratteristiche chimico-fisiche e biologiche dell’ecosistema. In particolare verrebbero danneggiate in maniera irreversibile le comunità biotiche del lago “Faro”, che è notoriamente caratterizzato da specie endemiche o rare e comunità peculiari. Il lago “Faro”, raro esempio di ambiente meromittico (motivazione di istituzione della Riserva – art. 3 del D.A. n° 437/44) rappresenta, infatti, un ecosistema unico al mondo. Il suo delicato equilibrio idrologico consente infatti il trasferimento di biomassa chemio-autotrofa dalla zona anossica profonda a quella ossigenata superficiale, il cui vitale contributo trofico determina l’elevata biodiversità del bacino". La scomparsa dell’attuale ecosistema determinerebbe un’interruzione dell’importante attività della molluschicoltura, praticata dalla gente del luogo sin dai tempi dei Borboni, con conseguenti danni socio-economici sulla comunità locale. Le scogliere artificiali che verranno realizzate a protezione del piede della torre nord del Ponte (come in progetto) ed i due pontili previsti nella stessa zona nella fase di cantiere determineranno la distruzione della duna embrionale costiera e di un lungo tratto del “beach rock”, formazione geologica-conglomeratica di importante valore ecologico, entrambe fondamentali motivazioni di istituzione della Riserva “Laguna di Capo Peloro”. Per la Città metropolitana la nota porta la firma del dirigente Giovanni Lentini, del direttore della Riserva Maria Letizia Molino, del responsabile dell'ufficio Tutela Aree Protette Salvatore Galletta. 

Le valutazioni del Comune di Messina 

Il Comune di Messina invece "Propone di inserire nelle prescrizioni, da sviluppare nel Progetto Esecutivo, ai fini dell’adeguamento alla compatibilità ambientale, stante anche la vicinanza con le opere del Ponte e con i cantieri (insiste nello stesso torrente Pace dove è prevista la realizzazione del viadotto autostradale), l’esecuzione degli interventi di Messa in Sicurezza Permanente della ex discarica di Portella Arena, il cui progetto definitivo denominato “Progetto definitivo degli interventi di Bonifica o di Messa in Sicurezza, operativa o permanente, ove necessario, le ulteriori misure di riparazione e di ripristino ambientale, al fine di minimizzare e ricondurre ad accettabilità il rischio derivante dallo presente nel sito della discarica sita in c.da Portella Arena 20 milioni (da finanziare e appaltare a cura della Società Stretto di Messina) approvato con Verbale di Conferenza di Servizi comunicazione prot. n. 11951 del 07/03/2024 del Dipartimento dei Rifiuti. Propone di inserire nelle prescrizioni l’aggiornamento Piano Comunale (e Provinciale) di Emergenza, con particolare riguardo alle Aree di Emergenza con riferimento ai diversi scenari di rischio (in particolare per il rischio sismico e maremoto) nonché dei punti critici del territorio comunale a rischio idraulico, rischio frana, zone costiere) nonché delle vie di comunicazione (vie di fuga), anche al  fine di informare la popolazione per l’attuazione delle misure di comportamento e di autoprotezione". L'analisi è del dirigente comunale Antonio Cardia. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte e valutazione d'impatto ambientale, parere non favorevole della Città metropolitana

MessinaToday è in caricamento