rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca Milazzo

Il Pronto soccorso del "Fogliani" non chiuderà durante i lavori, le ultime rassicurazioni dalla Regione

Sull'ospedale milazzese il sindaco Midili più sereno dopo la visita del direttore dell'assessorato alla Salute, la Cisl lo segue a ruota. Sabato invece assemblea pubblica di Cgil e Uil

Il Pronto soccorso dell'ospedale Fogliani resterà operativo anche durante i lavori della nuova struttura. Sono le rassicurazioni del sindaco Midili dopo la visita del direttore generale dell'assessorato alla Salute Salvatore Iacolino. 


"I lavori si svolgeranno così come da programma dell’Asp - afferma Midili - e la nuova struttura sarà realizzata nell’area che ospita i locali dell’ex psichiatria. Durante l’appalto l’attuale Pronto soccorso continuerà ad essere regolarmente operativo. Al termine dei lavori questi locali saranno utilizzati per essere un supporto ai reparti del nostro ospedale. Interventi dunque che rafforzano il ruolo di Milazzo quale Dea di primo livello. Tra qualche giorno incontrerò il nuovo commissario dell’Asp Giuseppe Cuccì per concordare una pianificazione di questi interventi, ripeto, condivisi dall’assessorato regionale. Questi – conclude Midili – sono i risultati di una buona politica che lavora a beneficio della propria città senza la necessità di urlare sostenendo comunque che sulla sanità non si fa strumentalizzazione politica. Si sostiene questo ma poi si fa altro. Questi comportamenti non ci appartengono e per tale ragioni preferiamo lavorare senza repliche. Dando solo certezze ai cittadini. E oggi che con l’assessorato regionale e quindi sono certo anche con l’Asp, si è raggiunta questa intesa mi è sembrato doveroso comunicarlo ufficialmente”.


La Cisl segue a ruota il primo cittadino milazzese: "Il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Milazzo è un punto di riferimento importante per tutto il territorio e il suo mantenimento nella stessa cittadina, all’interno dei reparti ex Psichiatria, in attesa dei lavori di ristrutturazione dei locali è da salutare con soddisfazione - dice il segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi. "Da quanto emerso – continua Alibrandi – i lavori miglioreranno la funzionalità del Pronto Soccorso e del presidio sanitario e una volta conclusi resteranno a supporto di tutta l’attività di assistenza. Migliorare il livello quantitativo e qualitativo della sanità sul territorio è, da sempre, uno dei nostri obiettivi. Come il sindaco Midili, abbiamo preferito e preferiamo lavorare in silenzio, mantenendo l’interlocuzione con i soggetti preposti a trovare soluzioni per portare risultati tangibili e concreti per cittadini, lavoratori, anziani e siamo convinti che le istanze da noi portate sui tavoli istituzionali abbiano contribuito a comprendere quanto il Pronto Soccorso di Milazzo sia importante per tutto il comprensorio".

Cgil e Uil sabato alle 9,30 a Palazzo D'Amico terranno un'assemblea pubblica per il rilancio e il potenziamento dell'ospedale di Milazzo. Al centro dell'incontro aperto a tutta la cittadinanza la mobilitazione contro il cinico disegno che punta alla demolizione della sanità pubblica e alla chiusura dei presidi ospedalieri in un quadro di privatizzazione dei servizi sanitari che negherebbe il diritto costituzionale alla salute. Un disegno che, coinvolgendo la popolazione, deve essere respinto attraverso tutta una serie di scelte ed azioni che Cgil e Uil reputano indispensabili per superare le attuali criticità e assicurare la giusta offerta sanitaria alla collettività. Cgil e Uil Messina ribadiscono come anche l’ospedale “Fogliani” di Milazzo, all’interno di provvedimenti che devono interessare tutti i presidi ospedalieri della provincia, ha bisogno di concreti interventi e di investimenti. “La mobilitazione deve essere straordinaria – dichiarano Pietro Patti e Ivan Tripodi, segretari generali di Cgil e Uil Messina -, in gioco c’è la vita e la salute dell’intera collettività di una vasta area in cui peraltro ricade il polo industriale che occupa migliaia di lavoratori. Chiediamo, pertanto, forti interventi di potenziamento dell’ospedale di Milazzo e respingiamo ancora – proseguono Patti e Tripodi - ogni strategia che vuole lo smantellamento della sanità pubblica nel nostro territorio”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pronto soccorso del "Fogliani" non chiuderà durante i lavori, le ultime rassicurazioni dalla Regione

MessinaToday è in caricamento