rotate-mobile
Cronaca Patti

Ruba denaro da libretti e buoni postali dei clienti, dipendente denunciata e licenziata

La donna prelevava cifre superiori rispetto alla richiesta. Così si è impossessata di 25mila euro

Avrebbe intascato fino a 25mila euro rubando soldi ai clienti, quasi tutti anziani, che si rivolgevano all'ufficio postale di Patti dove lavorava. Per questo una donna è stata raggiunta dalla misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria con l'accusa di peculato. A scoprire il raggiro sono stati i carabinieri su disposizione della Procura guidata dal procuratore di Patti Angelo Cavallo. I primi accertamenti già nel 2022 dopo le denunce presentate da due correntisti.

Anche grazie all’ausilio dei funzionari delle Poste Italiane, i militari dell’Arma sono riusciti a ricostruire il sistema escogitato dalla dipendente “infedele” per impossessarsi della somma di oltre 25.000 euro, che avrebbe indebitamente sottratto da libretti postali e buoni fruttiferi degli ignari clienti, perlopiù anziani, così approfittando della loro fiducia. Secondo quanto accertato dai carabinieri, la donna ad ogni richiesta di prelevamento di danaro dai libretti dei correntisti frodati, avrebbe prelevato cifre nettamente superiori a quelle richieste dai clienti, impossessandosi indebitamente della differenza. Inoltre, all’insaputa degli intestatari, utilizzando impropriamente il proprio user– id, si sarebbe anche appropriata di buoni fruttiferi e di altre somme di danaro detratti da altri libretti postali e da accessi illegali ai postamat.

In seguito alle condotte poste in essere, l’Ente Poste Italiane, costituitosi parte civile, ha licenziato la donna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba denaro da libretti e buoni postali dei clienti, dipendente denunciata e licenziata

MessinaToday è in caricamento