Cronaca

Don Orione, la Cisl Fp proclama lo stato di agitazione

Il sindacato sottolinea la scadenza della convenzione per l'assistenza ai disabili

Sono in stato di agitazione i lavoratori della cooperativa Faro 85 riunitisi ieri in assemblea presso la sede sociale della cooperativa. Al centro del dibattito, che ha visto presenti i lavoratori iscritti alla CISL FP, la drammatica situazione che i dipendenti della cooperativa sono ormai costretti a sopportare a seguito della scadenza della convenzione per il servizio di assistenza ai disabili alloggiati presso la struttura del Don Orione.

Una situazione che si trascina da mesi senza che nessuna delle istituzioni coinvolte si assuma la responsabilità di prendere una decisione. "Dopo aver ottenuto l'accreditamento regionale lo scorso 16 maggio - spiegano la segretaria generale della CISL FP Giovanna Bicchieri e il responsabile terzo settore Antonio Rodio - speravamo che l'ASP di Messina, organo competente, siglasse immediatamente una convenzione quinquennale con la cooperativa in modo da dare risposte certe ai lavoratori e agli assistiti. Ma questo non è avvenuto. Lo scorso 6 luglio - proseguono Bicchieri e Rodio - abbiamo anche inviato una nota all'Assessorato Regionale alla Salute, a sua eccellenza il Prefetto, all'ASP e alla stessa cooperativa, per chiedere l'accelerazione delle procedure nell'interesse di tutti. A quella nota l'ASP di Messina ha risposto una settimana dopo, il 14 di luglio, ma ancora ad oggi nessuna novità è giunta in merito alla stipula della convenzione, scaduta ormai lo scorso primo maggio. Una situazione divenuta ormai insostenibile, se si pensa che dalla scadenza della convenzione il Don Orione si regge esclusivamente sulla generosità e il grande spirito di abnegazione dei lavoratori che, nonostante le grandi difficoltà economiche, continuano ad erogare servizi essenziali per i disabili gravissimi ospiti della struttura. Tale condizione - concludono Bicchieri e Rodio - non è più accettabile, per questo i lavoratori, visto anche il disinteresse di tutte le istituzioni coinvolte, hanno dichiarato lo stato di agitazione non escludendo forme più eclatanti di protesta a difesa del loro lavoro e a tutela dei diritti dei più fragili."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Don Orione, la Cisl Fp proclama lo stato di agitazione
MessinaToday è in caricamento