rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca

Messina social City, i lavoratori della Uil non festeggiano e vanno verso lo sciopero

Assemblea del personale iscritto all'organizzazione sindacale, richiesto al prefetto di avviare le procedure di raffreddamento

Non tutti alla Messina Social City hanno voluto festeggiare i cinque anni dalla creazione della società partecipata comunale. Alle polemiche sulle spese per i festeggiamenti pari a 18mila euro si unisce adesso la dichiarazione dello stato di agitazione dei dipendenti iscritti alla Uil Fpl. Il personale si è riunito in assemblea dibattendo sui rimborsi relativi alle trasferte, su stabilizzazione del precariato, sicurezza sul lavoro, Casa Serena (trasferimenti), mansioni improprie, sicurezza sul lavoro, mancata formazione. Al termine - come rende noto il segretario Livio Andronico - i lavoratori hanno approvato di entrare in stato di agitazione, anticamera dello sciopero. Per questo la Uil Fpl ha invitato il prefetto ad avviare le procedure di raffreddamento e di conciliazione.  

La Social City festeggia

Nei giorni scorsi la Social City era finita sotto i riflettori per 18mila euro spesi a festeggiare i cinque anni di attività. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messina social City, i lavoratori della Uil non festeggiano e vanno verso lo sciopero

MessinaToday è in caricamento