Venerdì, 24 Settembre 2021

VIDEO | Posti letto, il balletto delle terapie intensive: anche il Coas chiede la rimozione di La Paglia

Le rilevazioni del sindacato in diretta facebook dal sindaco documentano carenze e contraddizioni. “In alcuni presidi ospedalieri dichiarati numeri superiori a quelli reali”

Sarebbero solo 44 i posti letto di terapia intensiva standard No Covid a Messina e provincia. Si tratta di quei posti letto destinati ai cittadini vittime ad esempio di eventi traumatici, incidenti stradali, patologie acute, che compromettono seriamente le funzioni vitali e richiedono pertanto un supporto di tipo rianimatorio. Secondo le disposizioni di legge dovrebbero essere minimo 86 (0.14 per mille abitanti).

E’ quanto emerge dalla rilevazione del sindacato Coas che ha inoltrato una richiesta di chiarimenti al presidente della Regione e all’assessore alla Salute Ruggero Razza reiterando la richiesta di rimozione del direttore generale dell’Asp Paolo La Paglia già avanzata anche per “illegittimi conferimenti di incarichi professionali, mancanza di requisiti”. Richieste rimaste fin’ora senza risposta.

Il tema dei posti letto ha tenuto banco ieri anche nella diretta facebook del sindaco di Messina a cui la denuncia è stata indirizzata per conoscenza e che ha messo in evidenza quanto denunciato nelle scorse settimane: non ci sono posti letti di terapia intensiva Covid creati in questi mesi di pandemia perchè in realtà si tratta di posti letto “sottratti”  a quelli di terapia intensiva standard con grave pericolo dunque per tutti coloro che hanno bisogno di interventi urgenti ma senza patologia Covid. 

Ma cosa hanno scoperto il coordinatore provinciale del Coas Mario Macrì e il vice segretario aziendale Emilio Cortese?

Che alla data del 31 dicembre 2019 la popolazione complessiva della città metropolitana risulta essere di 613.887 abitanti e pertanto dovrebbe avere una dotazione di 86 posti di terapia intensiva, indipendentemente della grave emergenza sanitaria.

Ad oggi invece - secondo la nota del sindacato - i posti di terapia intensiva standard dichiarati sono: Policlinico 8, Papardo 8, Neurolesi 8, Taormina 8, Milazzo 4 e Patti 4, oltre i due della Cot che non possono essere utilizzati dal 118 per ricoveri in emergenza.

Il sindacato chiede dunque di sapere perché in alcuni presidi sono stati dichiarati un numero di posti letto superiore a quelli reali e perché sulla piattaforma Gecos vendono visualizzati anche i due posti attribuiti alla Casa Cura di Cot di Messina mentre di fatto si tratta di posti letto di Terapia Intensiva Post-Operatoria (Tipo) e quindi dedicabili solo ai pazienti interni sottoposti a importanti interventi chirurgici il cui ricovero è di breve durata.

Tabella corretta-2

articolo aggiornato alle 9.44 del 25 gennaio 2021 // aggiornata la tabella

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Posti letto, il balletto delle terapie intensive: anche il Coas chiede la rimozione di La Paglia

MessinaToday è in caricamento