Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Sant'Agata di Militello

"Tutti insieme" a scuola di realtà all'ufficio postale di Sant'Agata

Una giornata di inclusione per i ragazzi dell’Itet. Accompagnati dai compagni tutor e dagli insegnanti hanno vissuto un esperienza unica

Si chiama “tutti insieme “il progetto di inclusione portato avanti con grande dedizione dell’ITET Tomasi di Lampedusa di Sant’Agata di Militello che ha reso protagonisti, a sorpresa, anche i dipendenti dell’ufficio postale della cittadina messinese.

Il progetto, che è il fiore all’occhiello dell’istituto che ospita una ventina di ragazzi speciali e con gravi disabilità, si pone tra gli altri, l’obiettivo di costruire competenze di cittadinanza a ragazzi con bisogni educativi speciali attraverso esperienze reali. Ovvero, applicare la teoria a scenari realistici come, nel caso di specie, effettuare i servizi dedicati di un ufficio postale. “Tutti Insieme” è infatti un cammino che alcuni alunni intraprendono con dei tutor che sono i loro compagni di scuola.

I compiti di realtà consentono agli studenti di diventare attori del proprio apprendimento e imparare ad agire in contesti reali, in modo responsabile, autonomo e flessibile, con il contributo di alunni - tutor, docenti e ASACOM, che assumono il ruolo di facilitatori dell’esperienza pratica.  Come è capitato al direttore dell’ufficio postale Donato Russo, che ha avuto il piacere di partecipare all’iniziativa.

Alessio (nome di fantasia), guidato dal suo tutor, ha così scoperto l’emozione di compilare il bollettino delle sue tasse per il suo esame di maturità. E Valentina ha inviato una cartolina alla dirigente scolastica in ricordo della memorabile giornata.

“Gli obiettivi del progetto sono quelli di sviluppare l’autonomia personale e sociale, promuovere l’autostima e la consapevolezza nella propria capacità progressiva e autonomia di vita. Migliorare le abilità sociali e di relazione. Favorire lo sviluppo di buone prassi – racconta la coordinatrice del progetto Elisa Gummina. Da noi si insegna agli alunni a camminare tutti insieme. Tenendo il passo di chi, materialmente batte quello più lento. Le fila vengono sempre aperte dai nostri alunni speciali. Ai nostri tutor il compito di chiuderle”.

Poste Italiane, impegnata in molteplici progetti di inclusione di sociale, è attenta al benessere e allo sviluppo professionale di persone con disabilità di tipo sensoriale, motorio o cognitivo, sviluppando politiche di intervento che favoriscano la diffusione di una cultura d’impresa inclusiva e l’introduzione di un’identità distintiva rispetto alle situazioni di fragilità.

Proprio a Messina, inoltre, nella sede aziendale di Pistunina, Poste Italiane ha realizzato una scuola di Musicoterapia Orchestrale per ragazzi con autismo su idea di Anna Rizzo, dipendente dell’ azienda e madre di Ugo.

Un progetto illuminato che risale al 2007, quando l’azienda accolse con entusiasmo l’idea di Anna di realizzare una sala dove studenti con disabilità potessero studiare musica e mise disposizione un locale di circa 200 metri quadri. Da ormai 15 anni, ogni mercoledì pomeriggio, gli allievi sono seguiti dal neuropsichiatra Massimo Diamante, dell’Associazione Oikoumene ONLUS, secondo il metodo ideato e validato dalla Cooperativa Esagramma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tutti insieme" a scuola di realtà all'ufficio postale di Sant'Agata
MessinaToday è in caricamento