Domenica, 25 Luglio 2021

VIDEO | Inchiesta sugli sciatori, vigile condannato a 8 mesi. De Luca: “Sono stato io ad affidare quell'incarico”

Il sindaco commenta la decisione del tribunale dando solidarietà al “collega che ha svolto un servizio” su sua disposizione. “Ora mi aspetto che si concluda anche l'inchiesta su chi ha infettato la città”

E’ stato condannato a 8 mesi, pena sospesa, il responsabile della polizia municipale che ha chiesto riscontro all’Asp sulla famosa lista di sciatori, ovvero i vacanzieri andati sulla neve a marzo del 2020, durante le prime battute della pandemia e poi oggetto di una lunga polemica  social che li ha visti additati come untori con liste anche inventate di partecipanti che giravano sulle chat.

Sulla vicenda è intervenuto il sindaco di Messina Cateno De Luca che in diretta facebook si è assunto la responsabilità di quell’iniziativa. “Sono stato io a disporre questa attività di indagine, nella mia qualità di sindaco e massima autorità locale in materia di sanità locale, non è possibile vedere condannato un collega solo perchè in un prestampato non ha chiarito che stava agendo per attività disposta dal sindaco e non dalla procura”.

De Luca è tornato poi a tuonare sulle “oltre cento persone, appartenenti probabilmente a certi  santuari della città di Messina. E se questa indagine è veramente alla procura di Reggio Calabria è perchè ci saranno inquilini anche del Tribunale di Messina. Posso accettare che viene condannato chi svolge le indagini per una questione di firma e la sostanza ancora rimane lì, senza risultato”.

De Luca che ha detto di sentirsi “moralmente responsabile per questa condanna” si è detto pronto a testimoniare, confidando “in una giustizia veloce” anche per chi avrebbe violato la legge.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Inchiesta sugli sciatori, vigile condannato a 8 mesi. De Luca: “Sono stato io ad affidare quell'incarico”

MessinaToday è in caricamento