rotate-mobile
Economia

La crisi dell’acciaieria Duferco di Giammoro, incontro Fiom-Regione su "piano industriale e rilancio sito"

I segretari della Fiom Sicilia e della Fiom Messina Francesco Foti e Daniele David e Giovanni Costantino, Rsu, hanno chiesto all’assessore di “impegnare l’azienda a presentare un piano industriale con adeguati investimenti

La crisi dell’acciaieria Duferco di Giammoro e i pesanti risvolti che sta avendo sull’occupazione sono stati al centro di un incontro tra una delegazione della Fiom Cgil e l’assessore regionale alle Attività produttive Edy Tamajo che, riferiscono i sindacalisti, “si è impegnato a convocare la Duferco per affrontare la questione”.

I segretari della Fiom Sicilia e della Fiom Messina Francesco Foti e Daniele David e Giovanni Costantino, Rsu, hanno chiesto all’assessore di “impegnare l’azienda a presentare un piano industriale con adeguati investimenti per il rilancio del sito e la chiusura della decennale fase di ammortizzatori sociali”. Sollecitata anche la presenza al tavolo dell’assessore regionale al Lavoro.

"Di recente - scrivono i tre esponenti sindacali - decine di operai sono stati anche trasferiti negli impianti di Brescia. L’azienda ha dimezzato negli anni gli investimenti con la conseguenza di scarsa produzione e di una situazione sempre più critica. Il territorio non può permettersi di perdere posti di lavoro, né che le giovani generazioni siano costrette a emigrare. Rivendichiamo la responsabilità sociale dell’azienda. Il governo regionale si muova in fretta con la convocazione del tavolo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi dell’acciaieria Duferco di Giammoro, incontro Fiom-Regione su "piano industriale e rilancio sito"

MessinaToday è in caricamento