rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Eventi Viale San Martino / Via Santa Cecilia

Entrano nel vivo i festeggiamenti per S. Antonio: distribuzione del pane e offerta dei gigli

In attesa della processione del Carro Trionfale del Santo Basilica aperta fino alle 22 e tutte le celebrazioni religiose della giornata

Oggi, lunedì 13 giugno, entrano nel vivo i festeggiamenti per S. Antonio di Padova. Nella Basilica antoniana di Messina, come ogni anno giungeranno migliaia di devoti del Santo Taumaturgo, e per molti sarà l’occasione per rendere omaggio alla sacra effige miracolosa di S. Antonio, fatta realizzare e collocare da S. Annibale nell’abside del suo Santuario. Per venire incontro ai tanti devoti antoniani che giungeranno sono state programmate 9 Sante Messe durante tutto l’arco della giornata, a partire dalle ore 7  fino alle ore 19. Nel cortile antoniano sarà posizionato un mega schermo per favorire in sicurezza la partecipazione dei pellegrini. Inoltre i devoti potranno, già, ammirare nel cortile il Carro Trionfale del Santo. Alle ore 19 l’arcivescovo di Messina celebrerà la solenne S. Messa. Come da tradizione verrà distribuito il pane di S. Antonio ad ogni santa messa, e sarà possibile l’offerta dei gigli da parte dei devoti all’altare del Santo. La Basilica di S. Antonio rimarrà aperta tutta la giornata del 13 giugno dalle ore 6,30 sino alle ore 22. La giornata si concluderà alle 20,30 con la banda musicale.

Tutti gli eventi per la Festa di S.Antonio

Martedì 14 e mercoledì 15 giugno alle ore 19,30 altri due appuntamenti con la Rassegna musicale “In Festa con S. Antonio”. Concerto per fisarmonica, clarinetto, pianoforte e due Soprano Ucraine, ospiti del Conservatorio Corelli. Ed infine otto giovani che suoneranno con il sax: soprano, contralto, tenore e baritono. Giovedì 16 giugno ore 19,30 sarà   il grande giorno della Processione con il Carro Trionfale del Santo per le vie della città. Subito dopo la processione inizierà una Notte dedicata agli artisti di strada e musica dal vivo che animerà le vie adiacenti il Santuario sino alle ore 24. Sicuramente vivremo una notte di gioia e di speranza per tanti messinesi e non, che ringraziano il Santo di Padova, per la ripresa delle tradizioni religiose dopo la pandemia.

"La Festa di S. Antonio a Messina è davvero una bella e significativa testimonianza di fede e devozione, che meraviglia la nostra stessa città e sprona tutti noi a rendere lode al Signore per la profonda esperienza di fede che tanti devoti fanno, mossi dallo spirito di conversione, e beneficiano dei frutti spirituali che il santuario offre, accrescendo cosi la pietà popolare verso il Santuario stesso. L’intensa e speciale devozione dei messinesi, dei calabresi e dei pellegrini dell’Italia Meridionale ci riporta sempre alla città di Padova, luogo dove si venerano le spoglie mortali del Santo, di cui abbiamo un piccolo segno con la presenza perpetua delle sue reliquie in basilica. Chi visiterà la Basilica il 13 giugno, potrà lucrare l’Indulgenza Plenaria alle solite condizioni della Chiesa", scrive l'organizzazione. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entrano nel vivo i festeggiamenti per S. Antonio: distribuzione del pane e offerta dei gigli

MessinaToday è in caricamento