Sabato, 23 Ottobre 2021
MessinaToday

Giorgianni sotto attacco, solidarietà dall'avvocatura di tutto il mondo dopo la nota di Ocf

L'Organismo Congressuale Forense aveva contestato la presenza al "no paura day" di sabato scorso a Messina

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

Il coordinatore dell’Ocf, avv. Giovanni Malinconico, ha commentato la partecipazione del Giudice Angelo Giorgianni al "no paura day" commentando peraltro le frasi pronunciate dal Giudice alla manifestazione pacifica che si è svolta sabato 12 giugno a Messina.

Alla manifestazione hanno partecipato migliaia di persone in difesa delle libertà fondamentali. Il Magistrato è stato uno dei relatori protagonisti del "no paura day" ed è stato elogiato dai presenti per l'indiscutibile lavoro che sta facendo con l'Associazione l'Eretico e l'Organizzazione Mondiale per la Vita in difesa dei diritti umani e delle libertà fondamentali. La critica del coordinatore OCF è la seguente "Al di là del merito delle esternazioni in oggetto ricordiamo che un giudice, se non obiettivamente terzo, dovrebbe quantomeno apparire come tale. Come dire, questo sarebbe il minimo sindacale. E invece certe forme di partigianeria lasciano assolutamente interdetti e si aggiungono ad altre vicende degli ultimi tempi che hanno profondamente turbato l’opinione pubblica”. Immediata la reazione da parte dell'avvocatura di tutto il mondo in una lettera di solidarietà al Giudice che vede tra i sottoscrittori anche il Sindacato Eretico degli Avvocati e la rete legale OMV.

La lettera afferma che "Noi sottoscrittori del presente documento siamo avvocati del libero foro di vari ordini italiani e di tutto il mondo e desideriamo esprimere la nostra solidarietà ed il nostro apprezzamento per l’opera meritoria svolta dal magistrato Angelo Giorgianni e prendere le distanze in modo netto dalle dichiarazioni del collega Giovanni Malinconico, presidente dell’Organismo Congressuale Forense. Non ci sentiamo rappresentati dalle parole del collega Malinconico dalle quali dissentiamo profondamente".

La missiva prosegue con la narrazione dei fatti accaduti reagendo a quanto affermato dal dott. Maliconico "Non solo noi sottoscritti avvocati siamo in pieno accordo con le parole del Dr. Giorgianni, ma riteniamo grave ed inammissibile che l’Avv. Malinconico, mettendo evidentemente in dubbio il diritto del Dr. Giorgianni a manifestare il suo pensiero, come previsto senza limitazioni di sorta dall’art. 21 della Costituzione, abbia ritenuto di criticare aspramente il magistrato facendo intendere che le dichiarazioni del Dr. Giorgianni ne minerebbero la terzietà come giudice e riportando in modo surrettizio la figura di quest’ultimo a vicende, come quelle della c.d. “Loggia Ungheria” cui egli è totalmente estraneo. Mentre ci auguriamo che il Dr. Giorgianni non mancherà di segnalare quanto sopra alla magistratura, considerato il contenuto della nota dell’Avv. Malinconico, non possiamo esimerci dal sottolineare come il Dr. Giorgianni sia stato l’interprete di un malessere diffuso tra i giuristi, avvocati e magistrati. Di questo e delle azioni concrete compiute come la denunzia al Tribunale dell’Aja per crimini contro l’umanità siamo grati al Dr. Giorgianni e lo incoraggiamo ad andare avanti nelle azioni che ha intrapreso a livello nazionale ed internazionale attraverso l’Organizzazione Mondiale per la Vita".

La lettera prosegue con un elogio per l'attività del Giudice Giorgianni. "La ripetuta, grave violazione delle norme della nostra Costituzione, lo spregio per la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, la violazione dei trattati internazionali in materia di medicina e bioetica concernenti la sperimentazione medica dovrebbero essere ragione di forte preoccupazione negli organi dell’avvocatura e della magistratura che, invece, mantengono una linea di totale appiattimento sull’azione dei governi senza nessuna voce critica e nell’ambito di un unanimismo tanto preoccupante da confermare l’allarme del Dr. Giorgianni in merito all’instaurazione di una vera e propria dittatura nel nostro paese. Il giurista, se vuole essere tale, deve essere una voce attenta e critica e non smettere mai di sottoporre al suo scrutinio tecnico l’operato dei governi". Infine la lettera si conclude con la deplorazione della nota dell' OCF; gli Avvocati di tutto il mondo invitano i colleghi ad unirsi a sottoscrivere il documento in segno di solidarietà al Dr. Giorgianni. La risposta del Giudice Angelo Giorgianni all'attacco ricevuto dall' Organismo Congressuale Forense "Non ci preoccupano le critiche quando sono infondate o strumentali pertanto proseguiamo comunque senza condizionamento alcuno la battaglia in difesa dei diritti umani e delle libertà fondamentali con OMV e l'Eretico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorgianni sotto attacco, solidarietà dall'avvocatura di tutto il mondo dopo la nota di Ocf

MessinaToday è in caricamento