MessinaToday

Nata per te alla Multisala Apollo, Fabio Mollo: "Vuole dare slancio vitale ai troppi tabù che ci sono in Italia"

Quattro chiacchiere con il regista a poche ore dalla proiezione del film che racconta la storia vera di Luca e Alba

Dopo  “Semidei” dedicato ai Bronzi di Riace  si proseguirà  anche oggi giovedì 21 marzo alla Multisala Apollo di Messina con la proiezione  del film “Nata per te” del regista reggino Fabio Mollo, incentrato sulla storia vera di Luca Trapanese e della figlia adottiva. Dopo l'incontro in mattinata con le scuole messinesi  a introdurre la serata,  con inizio alle ore 20, il professore Daniele Castrizio dell’Università di Messina.

"Ieri c'è stato l'incontro con i ragazzi del liceo classico - racconta Mollo a MessinaToday- è stato un bellissimo scambio.Abbiamo fatto delle riflessioni non solo sulle statue ma sul Sud , su cosa vuol dire vivere la nostra realtà, sull'oggi che stiamo vivendo e anche sul futuro. Questo è anche quello che abbiamo voluto fare con il documentario,  non  solo parlare del passato glorioso di queste due statue  ma abbiamo voluto provare a raccontare anche il presente e il futuro".

Stasera, toccherà alla  pellicola "Nata per te": "Il film nasce da una storia vera- continua Mollo- Luca e Alba sono il primo caso in Italia di adozione da parte di un single di una neonata, perchè in Italia le adozioni sono aperte solo alle coppie sposate e quindi non ai single e non alle coppie omosessuali.

E' un film che racconta di questa eccezione e non solo parla di diritti civili e di diritti che mancano, la legge dell'adozione è ferma al 1983. Un film che parla di genitorialità, di famiglie, di disabilità che poi è il più grande tabù di oggi.  Però parla anche di speranza, di voglia di vivere, in un certo senso parla anche di come superare le difficoltà proprio grazie a questo slancio vitale che la storia di Luca e Alba racconta e poi ci sono meravigliose colonne sonore da Battisti ai classici napoletani, insomma c'è tanto Sud".

Un cast meraviglioso completa l'opera cinematografica con Pierluigi Gigante, Teresa Saponangelo, Barbora Bobulova, Alessandro Piavani, Antonia Truppo, Iaia Forte, Giuseppe Pirozzi, Silvio Minichiello e tantissimi altri.

“Nata per te”  dunque  racconta la storia di Luca e Alba: un uomo e una bambina che hanno disperatamente bisogno l’uno dell’altra, anche se il mondo intorno a loro non sembra ancora pronto a vederli insieme.

Il tribunale di Napoli è alla ricerca di una famiglia per Alba, che ha la sindrome di down e, appena nata, è stata abbandonata in ospedale. Luca, single, omosessuale, cattolico, da sempre mosso da un forte desiderio di paternità, lotta per ottenere l’affidamento di Alba. Quante famiglie “tradizionali” devono dire di no prima che Luca possa essere preso in considerazione? Può una bambina rifiutata dal mondo diventare il premio di una vita?

E’ possibile acquistare i biglietti al botteghino della Multisala Apollo oppure a questo link: https://multisalaapollo.com/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nata per te alla Multisala Apollo, Fabio Mollo: "Vuole dare slancio vitale ai troppi tabù che ci sono in Italia"
MessinaToday è in caricamento