rotate-mobile
Elezioni regionali 2022

Fava non viene invitato alla convention di Letta con Chinnici, attacco al Pd: "Noi leali ma non minchioni"

Il leader di Centopassi critica la gestione della campagna elettorale: "Se i dem ritengono che la candidatura della Chinnici sia un affare privato, ci riterremo liberi da impegni e sosterremo solo la nostra lista". Il segretario nazionale del Pd: "E' stato coerente, faremo un incontro insieme"

"Noi siamo leali, non minchioni". Claudio Fava, deputato regionale e frontman del movimento Centopassi non viene invitato alla convention di Letta con Chinnici e attacca il Pd.

Sotto accusa la gestione della campagna elettorale: "Se il Pd - dice Fava - ritiene che la candidatura della Chinnici sia un suo affare privato, e se Caterina Chinnici si ritiene impegnata a far campagna elettorale solo con i candidati del Pd, nessun problema. Vorrà dire che il movimento Centopassi si riterrà libero da impegni e di far campagna solo per la propria lista".

"Quello di oggi è un lancio del Pd, il fatto che il pd in questo momento è impegnato su due fronti, non posso che parlare bene di come si è comportato Fava e di come è stato coerente". Così Enrico Letta risponde a Claudio Fava, aggiungendo che "faremo presto un incontro insieme con Caterina Chinnici".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fava non viene invitato alla convention di Letta con Chinnici, attacco al Pd: "Noi leali ma non minchioni"

MessinaToday è in caricamento