Venerdì, 19 Luglio 2024
Guide

Bar d’Italia 2024, ecco i locali del Messinese premiati da Gambero Rosso

Scopriamo chi entra a far parte della celebre guida

Arriva la nuova Guida Bar d’Italia del Gambero Rosso 2024, in collaborazione con illycaffè, che fotografa un mondo in cui la tradizione si sposa sempre più all’innovazione con una moltiplicazione dell’offerta davvero encomiabile. Scopriamo chi del Messinese entra a far parte della celebre guida.

Caffè Cavallaro a Giardini Naxos con due tazzine e due chicchi  di cui leggiamo in una parte della guida: "Rinomata insegna cittadina,  guidata da tre generazioni dalla  famiglia Liotta, è un locale  apprezzato per la qualità e  varietà della sua proposta.  Espressi e cappuccini (da un  aromatico blend di Arabica) si  sposano al mattino con croissant  dai vari ripieni, lievitati e friabili  sfoglie. Rimangono molto  gettonate le granite, in un'ampia 
gamma di gusti di stagione, da  arricchire con panna e gustare  con le morbide brioche (ottime  in alternativa con il buon gelato)".

Bar Astoria a Messina una tazzina e due chicchi di cui si scrive. " Locale conosciuto per la caffetteria e l'ottima gelateria. Si  viene per godere di un espresso denso e corposo o per i vellutati cappuccini, da assaporare a 
colazione insieme a friabili croissant e lievitati in bella scelta. L'altro vanto di casa sono i gelati (imperdibili i classici cioccolato, nocciola e pistacchio), le immancabili granite in gusti di stagione e in generale il comparto sottozero, che offre semifreddi, torte gelato, mignon, tronchetti, e altre specialità come il gianduiotto gelato ricoperto di cioccolato fondente, in formato maxi e mini".

Due tazzine e due chicchi per Doddis La Tradizione a Messina che viene così descritto: "Il rispetto della tradizione e l'uso sapiente di materie prime scelte sono il biglietto da visita di questo locale, ideale in ogni 
momento della giornata. Si parte con la morbida miscela 100% Arabica torrefatta localmente per espressi e cappuccini ben equilibrati, ai quali accompagnare friabili croissant e sfoglie dolci di tanti tipi. Va sempre forte 
l'ottimo gelato, declinato in coni da passeggio, mignon, semifreddi e torte".

C'è anche Irrera a Messina con due tazzine e due chicchi: "Una istituzione fin dal 1910- leggiamo nella guida- Irrera è un pezzo di storia messinese, rinomata per le specialità legate alla tradizione locale. La cremolata alle fragoline di bosco è uno dei cavalli di battaglia della casa, sempre richiestissima, ma sono altrettanto gettonati i gelati e le granite. Il banco pasticceria è ricco di prelibatezze come il Saint Moritz, il Bianco e Nero e la cassata (in una veste raffinatissima), ma anche pastine di mandorla e pasticcini, pignolata, frutta Martorana, torroncini e dragée, da portar via  o gustare sul posto magari con un buon tè (curata la selezione). 

Due tazzine e un chicco per Jetée Café a Messina: "Curato negli ambienti- abbiamo ancora nella guida- è un indirizzo in posizione privilegiata,dove godere momenti di relax guardando il panorama  dello Stretto. A colazione si sceglie tra sfoglie e lievitati assortiti, mentre per una pausa pomeridiana si può contare su dolcetti, torte home made e frollini. Per accompagnare, espressi e derivati da una miscela torrefatta localmente e una valida selezione di tè".

Nella guida spazio anche a Miscela d'Oro Sicilia 1946 a Messina con due tazzine e  tre chicchi così descritto in parte: "Splendido locale in un palazzo d'epoca nella piazza principale della città, in capo alla famiglia Urbani, torrefattori dal 1946 col marchio Miscela d'Oro. Va da sé che qui il caffè sia tra i protagonisti, disponibile anche da acquisto e declinato in varie estrazioni e ricette, compresi i golosi caffè variamente arricchiti. Ricca la scelta sul 
versante dolce".  

Per l'Antica Pasticceria Venuti a Messina con due tazzine e due chicchi. "Grande e centrale locale, affollato in ogni momento della giornata. Per il coffee break una valida miscela 100% Arabica torrefatta localmente per espresso e cappuccino, da gustare con uno dei tanti croissant e lieviti home made dai vari ripieni. Ricca la gamma di granite e di gelati, per coni da passeggio, semifreddi, mignon, tronchetti e torte gelate, e perfetti anche per farcire le morbide brioche".

Una tazzina e due chicchi inoltre per Vinci a Messina: "Nel locale di Domenico - leggendo un estratto della guida-Vinci si "deliziano" i cultori dell'espresso, con una pregiata miscela 100% Arabica, ben valorizzata pure nello shakerato, nella crema caffè e nel cappuccino. Per la colazione all'italiana, fragranti lieviti home made dai vari ripieni, mentre chi preferisce un risveglio "alla siciliana", granite in gusti classici (limone, fragola, caffè) e brioche.  Non mancano i gelati per coni da passeggio, semifreddi, tronchetti e golosi biscotti farciti".

Tenuta Anasita a San Filippo del Mela con due tazzine e duce chicchi: "È il bar caffetteria- troviamo nella guida- dell'omonimo caseificio gestito da Emanuele Isgrò e famiglia, allevatori di bufale. Qui tutto è a base del loro pregiato latte e dei suoi derivati, dal burro a yogurt, ricotta e formaggi. Espressi e cappuccini sono ben fatti, da sorbire con friabili croissant classici, al cioccolato o alle noci, o soffici maritozzi con panna di  bufala".

Capriccio a Sant'Alessio Siculo con due tazzine e un chicco: "Locale fronte mare frequentato da locali e turisti per le buone proposte home made. Il momento del caffè conta su un blend 100% Arabica tradotto in valide tazze e tazzine, da accompagnare con croissant e lievitati freschi e fragranti. Gettonata al mattino pure l'abbinata brioche e granite (ottime).Il bancone della pasticceria è un trionfo di specialità siciliane: cannoli e cassata in primis, ma anche Bianco e Nero, frutta Martorana e fior di mandorla, poi ancora tanti mignon, torte e crostate", solo per leggere una parte della guida.

Sono 45 le Tre Tazzine e i Tre Chicchi 2024 in generale: con l’esclusione di Molise, Calabria, Trentino-Alto Adige, Basilicata e Sardegna, sono molteplici i bar che in ogni regione italiana danno il meglio di sé. A brillare, come sempre il Piemonte, dove la storica tradizione del caffè assicura a ben due insegne il massimo delle stelle per 20 anni consecutivi, come Baratti & Milano e Torino e Converso a Bra, a cui si uniscono Biasetto a Padova, Tuttobene a Campi Bisenzio (FI) e Antico Caffè Spinnato di Palermo con lo stesso primato. 

“Anno dopo anno, la nostra Guida non smette di stupire in primis noi stessi” commenta Laura Mantovano, Direttore editoriale delle Guide. “Un trend su tutti è quello delle caffetterie specialty, che stanno riscuotendo un successo crescente con il loro nuovo posizionamento nel mercato, così come l’investimento da parte di grandi gruppi e fondi nelle caffetterie storiche d’Italia, nuovi locali che affiancano musei e luoghi d’arte e molto altro da scoprire. Ma anche per il mondo dei bar c’è la medesima nota dolente che affligge la ristorazione in senso lato: la mancanza di personale adeguatamente formato. Un handicap che insieme agli elevati costi gestione continua a far registrare anche qui un pesante turn over tra aperture e chiusure a cui è importante dare attenzione, per continuare a sostenere al meglio un segmento così strategico”. 

“I nostri bar e ristoranti sono luoghi capaci di rappresentare la massima espressione dello stile di vita italiano l’attenzione al bello, al buono e al ben fatto e la cura dei dettagli. Ed è proprio per questo che illycaffè ha scelto di supportare gli esercenti più esigenti, non solo con prodotti di qualità superiore sostenibile, ma anche offrendo una formazione professionale al personale, per garantire la perfetta esperienza del caffè italiano” commenta Cristina Scocchia, amministratore Delegato di illycaffè. 

Cos’è oggi un bar? Un luogo dove la colazione, dolce e salata, si fa slow e sconfina nel brunch, dove la pausa pranzo valorizza sempre più i vegetali di stagione assecondando nuovi regimi alimentari e dove l’irrinunciabile rito dell’aperitivo è scandito da Spritz e calici di vino affiancati da cocktail list studiate, con interessanti proposte zero alcol o drink che esaltano il caffè, il tè o anche la birra. Insomma, un luogo in cui nulla è dato per scontato e l’innovazione è costante. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bar d’Italia 2024, ecco i locali del Messinese premiati da Gambero Rosso
MessinaToday è in caricamento