Schillaci sedotto e abbandonato da Sciotto: "Mi è stato offerto un ruolo nell'Acr Messina, poi non ho saputo più nulla"

L'eroe di Italia '90 svela l'incontro avvenuto quest'estate con il presidente peloritano. Si è discusso di un progetto per giovanili e prima squadra, ma la trattativa si è subito arenata. Su Palermo - Messina dice: "E' un derby dei poveri"

Nell'attuale Acr Messina ci sarebbe potuto essere posto anche per Totò Schillaci. 

Lo conferma proprio l'eroe di Italia '90 ai microfoni di Messina Today alla vigilia dell'atteso derby tra Palermo e Messina. "In estate sono stato contattato con insistenza dal presidente Sciotto - racconta Schillaci - l'idea era quella di prevedere un mio ingresso in società. Ci siamo incontrati a Cefalù e in quell'occasione ho illustrato il mio progetto che partiva dalle giovanili per arrivare in prima squadra. Ma poi non si è fatto più nulla".

Una trattativa che si è spenta sul nascere quella tra Sciotto e Schillaci. Ma l'ex attaccante palermitano non nasconde un pizzico di delusione. "Dopo quell'incontro - ammette - non ho ricevuto più alcuna risposta dalla società, speravo che le cose andassero diversamente. Mi sarebbe piaciuto dare una mano a una città che è rimasta nel mio cuore, la mia avventura è iniziata da Messina e questo lo ricorderò per sempre".

Domani Palermo e Messina si ritroveranno dopo tredici anni, ma per Schillaci c'è poco da festeggiare. "E' un derby dei poveri e mi dispiace che due società del genere si debbano affrontare in serie D dopo i gloriosi trascorsi. Spero che dopo anni di disastri entrambe possano ripartire definitivamente, superare lo scoglio dei dilettanti è già un passo importante".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ospedale Papardo assume medici, ecco le figure ricercate

  • La moglie litiga per un parcheggio sotto casa e lui la difende accoltellando l'uomo, ai domiciliari un 81enne

  • Stabilizzazione vertebrale, primo intervento chirurgico in Italia con tecnica innovativa

  • Commercianti al Vascone, ma con il reddito di cittadinanza in tasca: denunciati

  • Ioppolo in tribunale per l'omicidio dell'ex fidanzata rischia il linciaggio, quindici militari per fermare la rabbia

  • Minacce e violenze per fargli cambiare sindacato, la coraggiosa battaglia del marinaio Aloi

Torna su
MessinaToday è in caricamento