rotate-mobile
Calcio

Eccellenza: La Spada illude il Milazzo, rimontato e battuto dal Real Siracusa

La squadra mamertina, dopo essere passata in vantaggio allo stadio “De Simone”, è rimasta in dieci uomini, incassando tre gol

Terza sconfitta stagionale per il Milazzo, superato in trasferta (3-1) dal Real Siracusa. Gli ospiti sono propositivi ad inizio match. Rispondono gli aretusei con una mischia su azione d’angolo, Gatto allontana nei pressi della linea di porta. Sul ribaltamento di fronte, rossoblù in vantaggio: Agolli riceve il pallone sulla destra e fa partire un perfetto spiovente per La Spada, che, da pochi passi, schiaccia di testa e insacca la sfera. Sfiorano poi il pareggio Frittitta e Miraglia. Gli uomini allenati da Antonio Venuto arretrano il raggio d’azione, permettendo agli avversari di occupare stabilmente la metà campo offensiva, rischiando realmente, però, soltanto al 32’, quando un piatto destro di Frittitta esce a lato di un nonnulla. Nel finale di tempo, l’episodio che fa saltare il banco. Dama subisce un fallo vicino alla linea di fondo in fase d’attacco, non rilevato dall'arbitro, dalle retrovie parte un lungo lancio per Miraglia, che brucia Leo e si lancia verso la porta, uscita disperata di Quartarone, che respinge con le mani fuori dall’area di rigore sul tentativo dello stesso Miraglia. E’ cartellino rosso da regolamento. Di Dio calcia la conseguente punizione dal limite, la barriera devia la sfera alle spalle dell’incolpevole Caruso.

Il Real Siracusa prova subito ad affondare i colpi in avvio di ripresa. Caruso blocca in due tempi una conclusione di Montagno. Cross di Frittitta dalla sinistra, girata aerea di Miraglia che esce di poco a lato. In superiorità numerica, i locali collezionano occasioni e operano il sorpasso al 26’ grazie al rigore trasformato da Montagno. Al 30’ la rasoiata di Gatto sibila il palo. Un minuto dopo, spiovente da destra e perfetta girara aerea di Frittitta per il 3-1, che mette la parola fine alla partita.

Real Siracusa Belvedere - Milazzo 3-1
Marcatori: 7’ La Spada; 44’ Di Dio, 26’ st Montagno (rig.), 36’ st Frittitta.
Real Siracusa Belvedere: Aglianò, Sigona, Di Stefano (22’ st Guzzardi), Spoto (22’ st Quarto), Ulma, Toure Drissa, Montagno (36’ st Brancato), Sillah Kebba, Frittitta, Di Dio, Miraglia (22’ st Melluzzo). A disp.: Di Silvestro, Barcio, Nanè, Fontana, Rossitto. All. Moncada.
Milazzo: Quartarone, Leo, Tosolini, Trimboli, Agolli, Gatto, Gazzè, Bucolo, Dama (1’ st Spaticchia), La Spada, Errante (43’ Caruso). A disp.: Matinella, Di Natale, Rizzo, Munafò, Gitto, Insana, Accordino. All. Venuto
Arbitro: Ambrosino di Nola (Di Paola di Catania e Grasso di Acireale).
Note: espulso al 42’ Quartarone per fallo di mano fuori dall’area di rigore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza: La Spada illude il Milazzo, rimontato e battuto dal Real Siracusa

MessinaToday è in caricamento