rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Calcio

Serie C, Messina tutto cuore e grinta: Avellino raggiunto al 91'

I giallorossi portano a casa un punto preziosissimo acciuffando l'1-1 allo scadere con Piovaccari

Il Messina torna a fare punti dopo un digiuno lungo tre partite. La formazione di Raciti strappa un importante pareggio sul difficile campo dell'Avellino, portando a casa un risultato meritato anche se arrivato allo scadere. A fare esplodere di gioia i giallorossi è stato infatti Piovaccari al 91'. Ma gli ospiti hanno più volte sfiorato il gol, reagendo con carattere al gol dei campani arrivato ad inizio gara con Aloi. 

La cronaca

A prendere per primi l'iniziativa sono i padroni di casa. Al 7' Maniero prova a sorprendere Lewandowski con una conclusione dalla distanza, ma la palla va fuori. Il Messina reagisce e appena tre minuti dopo si fa pericoloso: Russo sfrutta la leggerezza di Silvestri e serve Adorante che a tu per tu con il portiere non riesce però a concretizzare. E per la legge più spietata del calcio, dopo il gol fallito dagli ospiti arriva il vantaggio dell'Avellino. Lo firma al 12' Aloi, bravo a battere a rete con un tap-in su cross di Kragl. La squadra di Raciti accusa il colpo, ma rialza la testa e al 25' impaurisce la retroguardia campana con una bella azione personale di Carillo che sfonda in area per poi allungarsi troppo la palla al momento del tiro. L'agonismo sale e il direttore di gara tira fuori i primi cartellini gialli. La prima frazione di gara non regala altre emozioni.

Raciti prova a mischiare le carte e a pochi minuti dall'inizio della ripresa effettua un doppio cambio. Daniele Trasciani e Federico Piovaccari  subentrano rispettivamente a Vincenzo Camilleri e Iulis Andrei Marginean. Intanto al 55' si fa vivo l'Avellino con una punizione dai trenta metri di Kragl che si spegne sul fondo. Padroni di casa nuovamente in evidenza su calcio piazzato. Ancora una volta è Kragl a tentare di bucare la porta avversaria, ma Lewandowski è bravo a dire di no. Sulla respinta Kanoute è più veloce di tutti, la sua conclusione è però innocua. Al 65' si rivede il Messina, scambio tra Filippo Damian e Giuseppe Statella, quest'ultmo entra in area e si appresta al tiro, provvidenziale l'intervento all'ultimo istante di Scognamiglio. Poi è Damian a tentare l'1-1, il suo tiro però non inquadra porta. Il ritmo si accende, prima l'Avellino sfiora il raddoppio con un colpo di testa a fil di palo di Dossena, poi il Messina spreca un'ottima chance con Trasciani che da ottima posizione spara alto. Gli ospiti attaccano, la fortuna latita. E così l'acrobazia di Busatto al minuto 82 termina alta sopra la traversa. Ma la voglia dei peloritani alla fine viene premiata: errore di Silvestri che regala palla a Busatto, assist per Piovaccari il cui diagonale destro non lascia scampo a Forte. 

Il tabellino

Avellino-Messina 1-1

Marcatori: 12' pt Aloi (A), 46' st Piovaccari (M).
Avellino: Forte; Silvestri, Dossena, Scognamiglio; Rizzo (41' st Ciancio), De Francesco (18' st Carriero), Aloi, Kragl (32' st Mastalli), Mignanelli; Maniero (18' st Murano), Kanoute (33' st Micovschi). A disp.: Pane, Pizzella, Ciancio, Stanzione, Mastalli, Micovschi, Plescia, Tarcinale. All.: Gautieri.
Messina: Lewandowski; Angileri (30' st Rondinella), Camilleri (8' st Trasciani), Carillo, Fazzi; Damian, Marginean (8' st Piovaccari), Fofana; Russo, Adorante (30' st Busatto), Gonçalves (13' st Statella). A disp.: Caruso, Celic, Konate, Simonetti, Balde, Catania. All.: Raciti.
Arbitro: Sig. Giuseppe Collu della sezione di Cagliari.
Assistenti: Sig.ri Mauro Dell'Olio della sezione di Molfetta, Stefano Lenza della sezione di Firenze, Antonio Di Reda della sezione di Molfetta (quarto uomo).
Ammoniti: 27' pt Russo (M), 34' pt Camilleri (M), 37' pt Maniero (A), 38' pt Adorante (M), 7' st Gonçalves (M), 32' st Trasciani (M) e 49' st Aloi (A) per gioco scorretto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C, Messina tutto cuore e grinta: Avellino raggiunto al 91'

MessinaToday è in caricamento