Mercoledì, 28 Luglio 2021

Concorso Messina Servizi, gli ex Borsisti: "Tre mesi di lavoro inutili" mentre Sciacca ribatte a De Luca

Non intendono rassegnarsi coloro che hanno terminato il servizio alla società comunale, il direttore del Centro per l'Impiego risponde al sindaco

Delusi dalla graduatoria del concorso alla Messina Servizi Bene Comune gli ex Borsisti della società partecipata del Comune non intendono rassegnarsi. Chiedono trasparenza nella classifica curata dal Centro per l'Impiego e si preparano a possibili ricorsi. Sapevano che avrebbero lavorato per soli tre mesi all'ente presieduto dall'avvocato Pippo Lombardo e speravano nella selezione per cento posti da operatore ecologico. Ma non ce l'hanno fatta, quasi tutti, a vincere la selezione che al momento è provvisoria. 

Intanto il direttore del Centro per l'Impiego Gaetano Sciacca, candidato sindaco nel 2018 per i Cinquestelle avversario dell'attuale primo cittadino Cateno De Luca, ha voluto rispondere a quest'ultimo che ieri all'incontro con gli ex Borse lavoro aveva attaccato gli uffici di via Dogali per il mancato rilascio delle ricevute a chi chiedeva di poter verificare i punteggi. Sciacca ha dichiarato che De Luca ha elencato una serie di inesattezze, dalla commissione regionale dell'Impiego che non esiste più alla graduatoria che sarà ultimata dalla Messina Servizi alle mancate ricevute mentre sono state fornite a chi ha protestato ieri le osservazioni sulla graduatoria. Sciacca ha precisato inoltre che i tre mesi di lavoro per le Borse lavoro alla Messina Servizi Bene Comune non erano tra i requisiti che consentivano di avere un punteggio maggiore rispetto agli altri candidati. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Concorso Messina Servizi, gli ex Borsisti: "Tre mesi di lavoro inutili" mentre Sciacca ribatte a De Luca

MessinaToday è in caricamento