rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
MessinaToday

Aldo Mucci (Sgb) Scuola : “Il ministro Valditara venga a Messina”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

Tagliare e poi tagliare. Per il mondo della scuola non è una novità, ormai da tempo i governi tagliano sull’istruzione. Una sforbiciata progressiva dell’investimento pubblico nella scuola. Verrà fuori che le scuole più piccole verranno accorpate, con la probabilità di aule pollaio e dirigenti che dovranno gestire molte più classi, docenti e dipendenti ATA. Il ministro del Merito Valditara mette le mani avanti : “Lo abbiamo fatto nel modo più indolore possibile” Ed ancora : Le scelte del Miur , vanno nella doppia direzione di mitigare gli effetti delle normative precedenti e di osservare i vincoli dell’Europa in attuazione del PNRR: non si può essere europeisti a corrente alternata, solo quando non costa alcuno sforzo”. Si possono fare tutte le “stronzate” del mondo, basta dire : “ce lo chiede l’Unione Europea”. Quello che poi esce dalla Commissione Cultura della Camera dei Deputati ha qualcosa di allucinante: Dice un componente della Commissione: “Nella sostanza nessun plesso verrà fisicamente chiuso. Ciò che verrà modificato sarà lo status giuridico di 700 Istituti, nell’ottica di una razionalizzazione anche economica che porterà ad una ridistribuzione dei soldi così risparmiati”. Tranquilli: tutto è inserito nella famosa agenda 2030, che parla di sostenibilità e di nuove tecnologie, ma ha ben poco a che fare con il benessere del cittadino. Vedi lo smantellamento della Sanità a favore del privato. Come nella famosa Tuba del mago Mandrake, ecco apparire la “denatalità”. Se all’ordine della UE aggiungi la denatalità,il gioco è fatto. Nell’Italia impaurita e malinconica fotografata dal Rapporto del Censis, la scuola è tra le agenzie che più stanno soffrendo soprattutto a causa degli alti tassi di abbandono,di cui nessuno parla. La riduzione dei servizi scolastici di prossimità, la povertà educativa, la dispersione scolastica, l’enorme fatica di trovare docenti per gli istituti delle piccole isole,le carenze riguardanti il sostegno agli studenti disabili gravi e gravissimi e il relativo personale specializzato, la crisi delle segreterie scolastiche, la mancanza di adeguato personale ATA – Tecnici ecc, sono dati drammaticamente palpabili. Invitiamo il ministro Valditara a fasi un “giro” in una a caso delle scuole della Sicilia per toccare con mano. Non può indossare “I vestiti nuovi dell’imperatore” come nella fiaba di Andersen,dove il re viene vestito con i vestiti inesistenti e sfila per la città nudoe la gente che era per strada diceva: “Che meraviglia i nuovi vestiti dell’imperatore! Che splendido strascico porta! Come gli stanno bene!”. Nessuno voleva far capire che non vedeva niente, perché altrimenti avrebbe dimostrato di essere stupido. Nella nostra “fiaba” la scuola è già in mutande. SGB lo ha gridato – e continueremo a farlo - in tutte le piazze del nostro Paese. Conclude Aldo Mucci del direttivo nazionale scuola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aldo Mucci (Sgb) Scuola : “Il ministro Valditara venga a Messina”

MessinaToday è in caricamento