Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità

Policlinico, borsa di studio per il day hospital di oncoematologia pediatrica

È stata consegnata dall’Abal di Messina (Associazione pro Bambini e Adulti Leucemicii la somma destinata alla giovane specialista in pediatria Flavia Caime

Supportare la ricerca e l’assistenza con un aiuto concreto. È stata consegnata ufficialmente oggi dall’Abal di Messina (Associazione pro Bambini e Adulti Leucemici) - con una cerimonia organizzata presso l’aula magna del Padiglione NI -  la borsa di studio, del valore di 25.000 euro, destinata a una giovane specialista in pediatria, la dottoressa Flavia Caime,  che presterà la sua attività all’interno del Day Hospital di Oncoematologia Pediatrica dell’AOU “G. Martino” di Messina guidato dalla dottoressa Giusi Zirilli.

Un riconoscimento che ha un significato particolare perché intitolato alla memoria del Prof. Salvatore Pustorino, gastroenterologo dell’Azienda ospedaliera Gaetano Martino di Messina scomparso alcuni anni fa, che nell’interpretare la professione medica aveva sempre richiamato alcuni principi ritenuti essenziali: “Curare Spesso, Guarire qualche volta, Consolare Sempre”. Oggi queste parole del suo testamento morale campeggiano nella targa che la moglie Teresa Pustorino, socia ABAL, ha consegnato alla giovane dottoressa vincitrice della borsa di studio e alla UOC di Pediatria in cui è attivo il Day Hospital.  

 “Una giornata che celebra il ricordo – ha detto il Prof. Carmelo Romeo – e che richiama l’importanza di una struttura, come il day hospital (DH) di oncoematologia pediatrica, che fin dalla sua nascita, il 9 Maggio del 2006, è stata sempre supportata da ABAL in modo costante e fattivo, in sinergia con l’Università di Messina e l’AOU G. Martino. Una realtà diventata nel tempo un punto di riferimento per moltissime famiglie, contribuendo a ridurre il fenomeno della migrazione sud-nord e collaborando con i centri di riferimento regionali di Catania e Palermo e con altri importanti centri nazionali”.

 “Non possiamo che essere profondamente grati ad Abal - ha ribadito la professoressa Malgorzata Wasniewska, Direttrice dell’Unità operativa di Pediatria, per la sensibilità dimostrata ancora una volta nei confronti della nostra azienda e delle nostre attività di cura per i piccoli pazienti più fragili.  Investire sulle persone, e soprattutto sui giovani medici, è un atto di fiducia e di speranza anche verso il futuro e verso quelle possibilità di crescita che la scienza oggi ci offre sul fronte terapeutico”.

“Come Abal siamo orgogliosi di questi interventi nel campo sociale – ha detto il Presidente di Abal  Messina Giovanni Costanzo – ed è proprio per il loro valore intrinseco che abbiamo sempre scelto di ricordare, attraverso le nostre donazioni, persone che sono state capaci di distinguersi, specie nell’ambito della professione medica”.

Non è la prima volta che l’ABAL interviene a favore di Enti ospedalieri, anche in provincia, nel settore dell’ Ematologia, sia con borse di studio che con strumentazione analitica. Basti ricordare la camera sterile donata qualche anno fa al reparto oggi diretto dal Prof. Alessandro Allegra, il microscopio già acquistato che sarà destinato al Day Hospital e altre forniture e strumentazioni. Tra i progetti ambiziosi in itinere vi è anche il “Progetto Grazia”, dedicato alla creazione di un centro di trapianto autologo di cellule staminali, programmato dall’Università di Messina, in memoria della Dott.ssa Grazia Antonuccio, brillante medico scomparso prematuramente, e per il quale è in corso una raccolta fondi a cui stanno partecipando un gran numero di messinesi”.

Il professore Salvatore Pustorino, nato a Messina il 29 maggio 1947, si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1971 con il massimo dei voti e ha poi conseguito la Specializzazione in Gastroenterologia presso l’Università La Sapienza di Roma. Nominato Assistente Ordinario e successivamente Professore Associato di Gastroenterologia, dal 1985 è stato docente nella Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Digerente e titolare, fin dal 1978, di numerosi incarichi di insegnamento presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Messina. Uomo dalle notevolissime doti umane, ha espletato la sua carriera di medico con passione e dedizione senza mai trascurare la famiglia e i suoi numerosissimi amici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Policlinico, borsa di studio per il day hospital di oncoematologia pediatrica
MessinaToday è in caricamento