rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Attualità Mandanici

"Oltre l'uomo, mente e archetipi", presentato il congresso multidisciplinare

La cerimonia inaugurale si terrà domani alle 17,30 al Museo etnoantropologico di Mandanici e i lavori congressuali si protrarranno in sessioni mattutine e pomeridiane sino a domenica con ingresso gratuito.

Si è svolta presso gli studi della Camelot Social Radio, alla Cittadella Sanitaria, la conferenza stampa di presentazione della dodicesima edizione del Congresso Multidisciplinare promosso dall’Osservatorio di Antropologia cognitiva ed evoluzionistica Archetipi e Territorio, presieduto dal neurologo dott. Giuseppe Mento di concerto con il Comune di Mandanici, l' Associazione Il centauro Onlus e il Museo Regionale di Messina.

Il tema sul quale si confronteranno i diversi e qualificati relatori nella tre giorni di lavori congressuali quest’anno sarà : “ OLTRE L’UOMO – MENTE E ARCHETIPI, CORPO E ANIMA , LUOGHI E TEMPO “.

Come si evolverà la razza umana oltre i luoghi che diventano non luoghi, oltre i suoi attuali limiti fisici e mentali per mezzo della tecnologia e della scienza? Ci sarà una evoluzione dell’intelligenza e del benessere delle persone? A queste domande si offriranno interessanti spunti di riflessioni  nel corso delle sessioni di lavori congressuali.

Ad illustrare, in chiave radiofonica,  il programma della tre giorni di lavori scientifici l’avv. Silvana Paratore che presenterà la Cerimonia Inaugurale del Congresso che si svolgerà giorno 09 settembre alle ore 17:30 al Museo etnoantropologico S. Salvatore di Mandanici . L’evento ha affermato la Paratore si inserisce in quelli che vengono definiti “gli incontri residenziali di Mandanici” che ogni anno, si soffermano su tematiche multidisciplinari di ampio respiro culturale, umanistico e scientifico, che mettono a confronto cultori di diverse discipline con l’intento di una “rivisitazione critica” della percezione dei comportamenti e dei fenomeni che caratterizzano la nostra società.

L’evento gode del patrocinio dell’ Università degli Studi di Messina, dell’Ordine dei medici chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Messina, dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura e della Fondazione Architetti nel Mediterraneo.  

Curata nei dettagli la prestigiosa cerimonia di consegna del Premio Raoul Di Perri 2022 per l'arte, la scienza e la cultura assegnato quest'anno al prof. Guido Bellinghieri gia' professore ordinario di Nefrologia al Policlinico Universitario di Messina presente alla conferenza che in Radio, ha ringraziato il comitato promotore per il riconoscimento di cui sarà insignito, sottolineando valori quali la solidarietà e la speranza come forze motrici della vita.

A porgere i saluti, in conferenza stampa , collegato in remoto il dott. Matteo Allone, che ha ricordato i dodici anni di partnership del centro Camelot e dell' ass. Il centauro Onlus ad un evento che mira ad affrontare ogni anno dei temi di peculiare complessità su cui si confronteranno diversi saperi. La disumanizzazione intesa in senso lato metterà in luce aspetti importanti da approfondire al cui studio si auspica parteciperanno tanti giovani. A seguire ha preso la parola il dott. Giuseppe Mento, anima del congresso. Oltre l' uomo, ha dichiarato, è un tentativo di comprendere questo presente offuscato dalle culture e controculture dominanti , un anelito di libertà  verso il miglior futuro immaginabile per l' umanità. A seguire sono intervenuti lo psiconcologo Marcello Aragona autore del libro "Risveglio dell'anima: il libro che emerge dal silenzio" che ha affermato come sia un onore partecipare e contribuire a questo convegno unico nel suo genere ad esplorare da tutti i punti di vista cosa significa Oltre l'Uomo e come potrebbe manifestarsi e trasformarsi l'essere umano nel prossimo futuro, sotto la guida dell' Anima; il prof. Francesco Mento che ha dichiarato come sia stato stimolato a partecipare da un tema di fondo attualissimo e che affronterà una riflessione sugli aspetti emotivi in campo artistico dell' intelligenza artificiale; il prof. Luigi Baldari che relazionera' sul futuro di Edipo . Edipo regola le relazioni umane ha una sua evoluzione? Sembrerebbe di sì in una epoca in cui le relazioni sono sempre di più improntate al narcisismo; il prof. Nicola Schepis secondo cui la dissoluzione delle relazioni umane implica una caduta della coscienza dal punto di vista qualitativo e contenutistico. L' unica forma di esperienza che può salvare l' uomo e l' integrazione degli stati della mente attraverso una comunicazione circolare; il prof. Cosimo Inferrera che ha segnalato l' alta valenza culturale,olistica del convegno giunto alla 12 edizione lanciando un monito al Governo affinché concentri la sua attenzione operativa al mediterraneo da cui la Sicilia e l' italia meridionale sono escluse con conseguente pregiudizio per l' Unità  e la salute dell' intera Nazione; Antonella Gargano che ha sottolineato l' alto valore spirituale del tema "Oltre l' Uomo" ; il prof. Achille Caputi il quale ricordando Trota De Roberto medico della scuola Salernitana ha sottolineato il ruolo della donna nella ricerca scientifica affermando come le donne non ottengano se non a posteriori, riconoscimenti per i contributi dati al progresso della terapia medica.

La cerimonia inaugurale si terrà domani alle 17,30 al Museo etnoantropologico di Mandanici e i lavori congressuali si protrarranno in sessioni mattutine e pomeridiane sino a domenica 11 settembre  Ingresso gratuito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Oltre l'uomo, mente e archetipi", presentato il congresso multidisciplinare

MessinaToday è in caricamento