Lunedì, 22 Luglio 2024
Attualità

Dall'unico cestaio rimasto all'arte dei pastedduzzi: ecco come Santa Marina Salina rinasce dalle proprie tradizioni antiche

Comincia il sogno chiamato CraftEolie vincitore del concorso di idee "riGenerazione Futuro". Avviata la campagna di crowdfunding

Qui a Santa Marina Salina, dove soprattutto durante la bassa stagione sembra che il tempo si fermi ci sono delle tradizioni che rischiano di scomparire. Lo sa bene Marino Mandile l'unico cestaio rimasto nell'isola che coltiva un'arte che ormai conoscono in pochi o Serena abitante del luogo che ancora oggi prepara i pastedduzzi dolci tipici locali tra i tanti la cui ricetta rischia di perdersi. Ma come impedire che queste tradizioni isolane si dissolvano nel tempo che passa inesorabile? A recuperare la memoria storica dell'Isola ci pensa  "CraftEolie. Coltivare le tradizioni, plasmare il futuro", progetto  promosso dall’Associazione Amaneï  teso a coinvolgere attivamente la comunità isolana puntando sul  rapporto degli isolani con il proprio territorio attraverso l'arte contemporanea e la riscoperta delle radici culturali. Questo selezionato come vincitore del concorso di idee "riGenerazione Futuro" promosso da Ferrovie dello Stato Italiane, Associazione Civita e Produzioni dal Basso punta alla riscoperta di quelle tradizioni che non possono e non devono perdersi.

Nel video i protagonisti del progetto:"CraftEolie Coltivare le tradizioni, plasmare il futuro"

Ma di cosa si tratta nello specifico ? Si realizzeranno due cicli di laboratori dedicati alle tradizioni locali eoliane per giovani e adulti, che si terranno dal 20 marzo all'8 aprile 2024, curati dalle artiste Amalia Caratozzolo (illustratrice messinese) e Daniela Corrias (orafa genovese), durante i quali si alternano incontri con gli artigiani, pescatori e agricoltori del luogo. Come si legge nel sito ufficiale produzioni dal basso “Amalia ci guiderà in un viaggio attraverso l'arte applicata e la cucina eoliana. Attraverso l'insegnamento della tecnica dell'incisione su linoleum, i partecipanti creeranno dei lavori su carta e su stoffa, ispirandosi ai motivi decorativi di queste lavorazioni locali. Alcuni di questi disegni saranno impiegati da Amalia per la composizione di un murales permanente a Santa Marina Salina: un omaggio alle arti e mestieri eoliani. La progettazione e la revisione dei bozzetti sarà inoltre condotta con l’artista e i partecipanti durante lo svolgimento dei laboratori.  Daniela ci introdurrà nel meraviglioso mondo della tessitura delle reti da pesca: un antico mestiere legato a queste isole, ma che si sta perdendo. Il laboratorio si dividerà in pratica e ricerca, con l'obiettivo di unire la memoria dei luoghi e delle persone, imparando le tecniche di base della tessitura delle reti e iniziando a lavorare sul progetto comune. Questo laboratorio, infatti, si concentrerà sulla realizzazione di un'opera d'arte collettiva a più mani che sarà destinata al Museo del Mare e del Sale, sito al Faro di Punta Lingua. I laboratori sono gratuiti e aperti a tutti. Ogni laboratorio prevede 15 partecipanti, la cui durata varierà a seconda delle attività previste dalle artiste". 
 
Affinché tutto questo diventi realtà è stata avviata una campagna di crowdfunding: “Il nostro obiettivo è di raccogliere un totale di 10.000€ per realizzare questo progetto: se raggiungiamo il 40% del budget attraverso la nostra campagna di crowdfunding (4.000€), Ferrovie dello Stato Italiane ci sosterrà con un cofinanziamento di 6.000€.  La tua partecipazione è fondamentale per il successo di "CraftEolie"! Contribuendo alla nostra campagna di crowdfunding, sosterrai i laboratori, gli incontri, la creazione delle opere d'arte e gli eventi culturali legati al progetto. Queste attivitò saranno un'opportunità per riunirsi e celebrare il lavoro svolto nei laboratori, rendendo omaggio alle radici e alla cultura delle Isole Eolie attraverso l'arte e i suoi abitanti.  In cambio, offriremo ricompense creative e culturali, tra cui pezzi unici realizzati dalle artiste stesse. Ogni donazione conta e ci aiuterà a raggiungere i nostri obiettivi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'unico cestaio rimasto all'arte dei pastedduzzi: ecco come Santa Marina Salina rinasce dalle proprie tradizioni antiche
MessinaToday è in caricamento