rotate-mobile
Attualità

Studenti del Verona Trento al progetto Automatica del Politecnico di Milano

Roberta Sciarrone, Simone Longhitano Pastone e Karol Pinizzotto della classe IV Informatica hanno superato la selezione

Ancora un riconoscimento prestigioso per l'Istituto Verona Trento di Messina. Gli alunni Roberta Sciarrone, Simone Longhitano Pastone e Karol Pinizzotto della classe IV Informatica, hanno superato la selezione riservata a tutti gli istituti d’Italia partecipando a un concorso indetto dal Politecnico di Milano. L’IIS Verona Trento, ha sostenuto la candidatura dei suoi alunni più meritevoli e ha consentito, con grande soddisfazione, la positiva selezione degli alunni, iscritti alla classe quarta dell’indirizzo Informatica e Telecomunicazioni.  Gli alunni scelti tra i tanti candidati provenienti da tutti gli istituti superiori d’Italia, sono stati selezionati tra i 30 alunni ammessi ai corsi di “Automatica: la potenza è nulla senza controllo”. Il corso scelto ha, dunque, per oggetto l’Automatica, ovvero la disciplina che si occupa dei sistemi in grado di funzionare senza l’intervento dell’uomo. Questa disciplina ha come scopo il progetto, la realizzazione e la gestione di apparati atti a rendere, per quanto possibile, “automatico” un sistema. Si tratta di un corso che consentirà agli alunni  di sviluppare numerose competenze, da quelle relative alle discipline classiche dell’ingegneria (meccanica, elettrica, termodinamica, etc) fino a quelle fornite dalle tecnologie dell’informazione (elettronica, informatica, telecomunicazioni). PoliCollege, un progetto di didattica innovativa ideato dal Politecnico di Milano, si ispira al modello dei college americani, offrendo un'opportunità unica agli studenti più talentuosi delle scuole di secondo grado. Questa iniziativa propone una formazione approfondita nel campo tecnico-scientifico attraverso corsi online tenuti da prestigiosi docenti del Politecnico di Milano. Il PoliCollege rispecchia la volontà dell'Ateneo di diffondere il sapere scientifico al di là delle aule universitarie, costruendo una comunità didattica sempre più ampia e diversificata.

La dirigente scolastica Simonetta Di Prima, esprime la sua soddisfazione per i continui riconoscimenti che la scuola riceve di anno in anno sottolineando: che “l'impegno costante da parte della scuola porta alla creazione di eccellenze e alla ricezione di premi sia per gli alunni che per l'istituzione stessa. La scuola si impegna quotidianamente a fornire ai ragazzi del territorio una solida formazione culturale, competenze professionali di alto livello e opportunità di successo nella vita, nel lavoro e a livello personale. In tal modo, si impegna anche a contribuire al riscatto sociale ed economico di Messina”.

La dirigente prosegue affermando che “solo pochi selezionati del Sud Italia ricevono tali riconoscimenti, e i nostri alunni sono tra questi. Il nostro istituto si dedica a formare gli studenti per affrontare le sfide tecnologiche del terzo millennio, consolidando così la reputazione della scuola come istituzione orientata verso il futuro e preparata per le evoluzioni tecnologiche del presente e del prossimo decennio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti del Verona Trento al progetto Automatica del Politecnico di Milano

MessinaToday è in caricamento