Attualità

Incubo nucleare in Sicilia, la Regione dice no: nasce Comitato tecnico

L'obiettivo è quello di contestare la scelta dei quattro siti nell'Isola. Il gruppo, presieduto dell’assessore all’Ambiente Toto Cordaro, dovrà elaborare le motivazioni a sostegno della ferma contrarietà alle proposte della Carta nazionale. Musumeci: "Scelta irragionevole"

Il governo della Regione, convocato dal presidente Musumeci in seduta straordinaria, prende una posizione chiara e netta sulla così detta Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee (Cnapi) per i siti che dovrebbero ospitare i depositi di scorie nucleari. In Sicilia da Roma ne hanno previsti quattro. La Giunta di governo ha istituito un Gruppo di lavoro, con la Cts, coinvolgendo le quattro Università dell’Isola e i Comuni interessati.

Il gruppo, presieduto dell’assessore all’Ambiente Toto Cordaro e coordinato da Aurelio Angelini, dovrà elaborare le motivazioni a sostegno della ferma contrarietà della Regione alle proposte della Carta nazionale, la cui scelta è stata giudicata “irragionevole e priva di fondamento” da parte del presidente della Regione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo nucleare in Sicilia, la Regione dice no: nasce Comitato tecnico

MessinaToday è in caricamento