rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Attualità

In arrivo il bonus da 150 euro, ecco a chi spetta

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e chi sono i beneficiari

C'è aria di novità per i lavoratori, in arrivo in busta paga tra novembre e dicembre il nuovo bonus da 150 euro. Le modalità dovrebbero essere le stesse di quelle previste per il bonus da  200 euro erogato a luglio. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e chi sono i beneficiari.

Nuovo bonus 150 euro: a chi spetta

Il nuovo bonus da 150 euro ha una platea considerevole: circa 22 milioni di italiani. Di questi riceveranno il bonus i lavoratori dipendenti che a novembre avranno avuto una retribuzione non superiore a 1.538 euro, e i pensionati e lavoratori autonomi con redditi inferiori a 20mila euro lordi annui. Ma non solo. Il contributo, erogato dall'Inps, arriverà anche ai lavoratori stagionali a tempo determinato e intermittenti che nel 2021 abbiano svolto la prestazione per almeno 50 giornate.

Anche i percettori del Reddito di cittadinanza lo riceveranno - anche i nuclei familiari -, insieme a lavoratori domestici, chi percepisce indennità di disoccupazione agricola, co.co.co, dottorandi e assegnisti, lavoratori di Sport e Salute spa, lavoratori dello spettacolo. La condizione è sempre quella di non superare i 20mila euro di reddito.

Come richiedere il nuovo bonus da 150 euro

Le modalità di erogazione e richiesta del nuovo bonus da 150 euro dovrebbero essere le stesse di quelle viste con il bonus 200 euro: l'Inps erogherà il contributo direttamente in busta paga. Il riferimento sarà la retribuzione di novembre per i lavoratori dipendenti, di un massimo di 1.538 euro, e di 20mila euro di reddito lordi annui per le altre categorie. 


Quando si riceve

I 150 euro arriveranno in busta paga tra novembre e dicembre, come annunciato dallo stesso ministero dell'Economia Daniele Franco, che ha sottolineato come il governo "darà 150 euro netti da imposta, nei mesi di novembre e probabilmente dicembre a circa 22 milioni di cittadini - ha detto Franco - La platea resta, come tipologia di soggetti, la stessa dell’intervento operato sui 200 euro, cambia solo la soglia che da 35.000 euro scende a 20.000 euro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In arrivo il bonus da 150 euro, ecco a chi spetta

MessinaToday è in caricamento