Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Due famiglie restano negli alloggi di transito, nuovo vertice in prefettura per dirimere la matassa

Si chiude con un nulla di fatto l’ennesimo incontro per le famiglie sistemate nei B&B in attesa in attesa di completare i lavori nella struttura di Bisconte. Le richieste dell'Unione inquilini

Si chiude con un nulla di fatto l’ennesimo incontro in Prefettura per le famiglie sgomberate dagli alloggi di transito e sistemate nei B&B in attesa in attesa di completare i lavori nella struttura di Bisconte.

MessinaSocial City e Prefettura e Unione Inquilini si sono dati appuntamento domani per dirimere la matassa. Il sindacato che segue le famiglie infatti ha chiesto alcune modifiche all’accordo che è stato sottoposto ieri mettendo in evidenza la necessità di uscire definitivamente dagli alloggi di transito senza essere ricollocati di nuovo negli alberghi dove nelle ultime settimane hanno vissuto quasi senza alcun servizio, compreso quello della lavanderia.

Famiglia con minori 'sfrattata', in Prefettura si cerca una mediazione: "Oggi la proposta del Comune"

Intanto due famiglie sono rimaste negli alloggi di transito e sono attese le relazioni sulla sicurezza dello stabile chieste dall’Unione inquilini all’assessore ai Servizi Sociali, Alessandra Calafiore. Mentre restano altri quattro inquilini restano attualmente collocati nei B&B. Intanto Unione inquilini ha annunciato la richiesta dell’elenco di tutte le assegnazioni in deroga, i criteri e gli alloggi disponibili del Comune negli ultimi tre anni.

Hanno partecipato al confronto la prefetta Cosima Di Stani, l’assessora alle Politiche sociali Alessandra Calafiore, la presidente di Messina Social City Valeria Asquini e Clelia Marano, Ivan Calì e Antonio Currò per l’Unione inquilini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due famiglie restano negli alloggi di transito, nuovo vertice in prefettura per dirimere la matassa
MessinaToday è in caricamento