rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca

Atm e la gestione dei dipendenti, il consiglio comunale vuole far luce

Nei prossimi giorni verrà organizzata una commissione ad hoc dopo le denunce dei sindacati su gestione straordinari e risarcimenti danni per i lavoratori dell'azienda trasporti

Atm e la gestione del personale. Su questa tematica il consiglio comunale è pronto ad accendere i riflettori attraverso una convocazione di una specifica commissione consiliare. Stamane l'Aula ha dato l'ok, favorevole l'opposizione, astenuta la maggioranza, alla proposta del consigliere Pd Felice Calabrò sulla necessità di convocare a Palazzo Zanca i vertici dell'azienda trasporti, finita negli ultimi giorni nel mirino dei sindacati. I rappresentanti dei lavoratori hanno puntato il dito sulle "troppe ore di straordinario per gli autisti" e sulla questione risarcimento danni dopo gli incidenti in cui restano coinvolti gli stessi conducenti. 

Già lo scorso 6 novembre - spiega Calabrò -  avevo chiesto la convocazione dei rappresentanti aziendali al fine di approfondire alcune disfunzioni lamentate dalle organizzazioni sindacali. Grazie al voto favorevole di oggi, la commissione consiliare, nel contraddittorio di tutte le parti interessate, avrà l’opportunità per fare chiarezza su molte questioni afferenti la gestione del personale della citata azienda trasporti, questioni che, in linea di massima e in maniera non esaustiva, possono essere così e ricapitolate: piano d’esercizio e lavoro straordinario; proporzionalità tra lavoro ordinario e lavoro straordinario; aumento esponenziale delle contestazioni disciplinari agli autisti e conseguenti giudizi innanzi al tribunale di Messina, sezione lavoro; esito dei giudizi promossi dagli operatori d’esercizio per l’avvio della procedura di pensionamento anticipato e forzato; cambio orario di lavoro per i dipendenti amministrativi; attribuzione mansioni superiori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atm e la gestione dei dipendenti, il consiglio comunale vuole far luce

MessinaToday è in caricamento