rotate-mobile
Cronaca

Polizia metropolitana, prorogato il mandato di Giardina

Il comandante vicario della polizia municipale fino a maggio in part-time all'ente di Corso Cavour, ancora in ballo al Tar il ricorso di Daniele Lo Presti con richiesta di risarcimento di 300mila euro

Mentre il Comune ha varato ed è in corso la selezione per il nuovo comandante della polizia municipale alla Città metropolitana prorogata la convenzione per l'utilizzo di Giovanni Giardina. Il sindaco Basile ha infatti posticipato di altri tre mesi, fino al 30 maggio prossimo, l'accordo sottoscritto il primo marzo 2023 tra l'ex Provincia e il Comune per l'attività di 18 ore settimanali del funzionario di polizia locale a servizio dell'ente di Corso Cavour. Il 2 marzo 2023 a Giardina era stato conferito l'incarico di responsabile del servizio Corpo di polizia metropolitana, mandato che era scaduto a fine febbraio 2024. 

Nel provvedimento si legge: "Ritenuto di dover prorogare il rapporto convenzionale di che trattasi al fine di garantire il migliore funzionamento del servizio di polizia metropolitana e soddisfare l' esigenza di porre al governo della stessa un funzionario di P.M. qualificato, qual è dottore Giovanni Giardina,che ha manifestato disponibilità alla propria assegnazione per una parte del tempo di lavoro d'obbligo (e quindi a tempo parziale),alla Città Metropolitana mediante la proroga della convenzione ex art 23". 

A proposito di comandanti è in ballo al Tar tra il comandante della polizia municipale di Taormina Daniele Lo Presti (anche contro la nomina a tempo di Giardina all'ex Provincia) il ricorso con richiesta di risarcimento danni pari a circa 300mila euro. 

Lo Presti aveva consegnato al Tar l'opposizione sul silenzio dell'amministrazione metropolitana alla richiesta di assunzione a tempo indeterminato secondo l'articolo 6 del decreto legge 36 del 2022 che consentiva a chi era in comando di poter ottenere un contratto duraturo come dipendente pubblico. Istanza avanzata nel novembre 2022 a Basile un mese prima della scadenza del mandato da comandante. Ma gli uffici non risposero a Lo Presti che a fine dicembre di due anni fa era rientrato al Comune di Taormina da dove proveniva e da dove lo aveva scelto e trasferito a Messina l'ex sindaco Cateno De Luca. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia metropolitana, prorogato il mandato di Giardina

MessinaToday è in caricamento