rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

"Pronto, non ho acqua", ecco cosa cambierà il 15 dicembre nella comunicazione con i cittadini

In vista della nuova interruzione idrica il numero di assistenza alla popolazione resterà lo 09022866 ma con alcune novità molto più rigide sulle richieste d'intervento...

Il 15 dicembre è alle porte, da quel giorno nuova interruzione idrica a Messina per il secondo step di interventi all'acquedotto Fiumefreddo in grado di ridurre lo spreco di acqua nel trasferimento al capoluogo. Il Comune sta adottando i correttivi a quanto avvenuto dal 17 novembre e uno di questi sarà sulla Comunicazione e il rapporto con i cittadini, in particolare i commercianti, che chiameranno il numero della Centrale operativa comunale 09022866.

Secondo le prime indicazioni di Palazzo Zanca il numero, anche il 15 dicembre resterà confermato, ma non novità importanti: per evitare richieste di interventi inutili saranno adottate regole molto più rigide prima che autobotti e aiuti giungeranno nelle zone indicate. "Metà degli interventi messi in atto la scorsa settimana - ha affermato l'assessore alla Protezione civile Massimiliano Minutoli - è stata senza esito ma non per colpa nostra, abbiamo trovato ad esempio i serbatoi pieni d'acqua e dunque la chiamata è stata inutile visto che potevamo operare in altri punti; qualcosa di certo cambierà anche nel rapporto con i commercianti perché non possiamo giungere nei negozi per le verifiche secondo i loro orari che dovranno invece essere i nostri vista la gran mole di servizi o quantomeno concordati in base alle nostre esigenze". Questi dunque i primi avvisi ufficiosi in vista del 15 dicembre. 

Verso il 15 dicembre

L'appalto di manutenzione sui 60 chilometri del Fiumefreddo vedrà lavori a cadenza mensile per la messa in sicurezza dell’acquedotto che nell’ottobre 2015 lasciò Messina senz’acqua per oltre 20 giorni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pronto, non ho acqua", ecco cosa cambierà il 15 dicembre nella comunicazione con i cittadini

MessinaToday è in caricamento