rotate-mobile
Cronaca Rometta

Igiene ambientale, lavoratori SiculCoop in stato d'agitazione: "Senza stipendio di dicembre e senza risposte"

La società gestisce i servizi a Rometta e Venetico. Fit Cisl Messina. "Forti tensioni tra i lavoratori che ogni giorno assicurano regolarmente il servizio pubblico"

Senza stipendio di dicembre, senza nessuna certezza per il pagamento e nessuna convocazione d’incontro per i dipendenti della SiculCoop, società cooperativa di servizi ambientali che ha in appalto i servizi dei Comuni di Rometta e Venetico. 

A denunciarlo sono il segretario generale della Fit Cisl Lillo D’Amico e il Responsabile dei servizi igiene e ambiente della Fit Salvatore Todaro, che hanno chiesto ai vertici della società un incontro per trovare una risoluzione positiva della vertenza.

«Negli ultimi mesi – affermano D’Amico e Todaro - registriamo ritardi cronici nel pagamento degli stipendi, con forti tensioni tra i lavoratori che ogni giorno assicurano regolarmente il servizio pubblico. È stato sospeso lo straordinario e i prolungamenti orari, i lavoratori per andare avanti hanno chiesto aiuto a familiari ed amici per poter pagare mutui/ prestiti, utenze e medicinali, in un momento difficile dove si fa sempre più fatica per il carrello della spesa non prendere regolarmente lo stipendio diventa un dramma».

Questa mattina si è tenuta una assemblea dei lavoratori per fare il punto della vertenza durante è stato proclamato lo stato di agitazione. «Ci auspichiamo a breve una soluzione altrimenti saremo costretti a dichiarare lo sciopero del servizio pubblico che penalizzano i cittadini che ogni giorno pagano la Tari».

In merito alla questione è certo che i ritardi non sono attribuibili al mancato pagamento da parte del comune di Rometta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Igiene ambientale, lavoratori SiculCoop in stato d'agitazione: "Senza stipendio di dicembre e senza risposte"

MessinaToday è in caricamento