Incendi

Distrutta dalle fiamme l'auto di Antonio Currò, segretario nazionale di Unione Inquilini

È accaduto intorno alle 2 di notte. Il rogo ha lambito le mura esterne del palazzo dove dimora. La solidarietà del Pd, del sindaco e dell'amministrazione comunale

Distrutta dalle fiamme l'auto di Antonio Currò, dirigente dell’Unione Inquilini Messina e membro della segreteria nazionale. Si tratterebbe di un atto ritorsivo di origine dolosa. L'episodio è avvenuto intorno alle 2 di notte quando la sua automobile, parcheggiata vicino la sua abitazione, è stata incendiata coinvolgendo nel rogo l’autovettura parcheggiata di fronte e lambendo le mura esterne del palazzo dove dimora.

"La gravità di questo attacco non risiede solo nell’aver colpito  una persona di spicco del mondo sindacale cittadino, che di per sé  costituisce un vero e proprio attentato alla vita democratica della città, ma sta nel fatto che si va a ledere economicamente un lavoratore e ‘padre di famiglia’ che, pur non disponendo di enormi risorse, svolge con estrema professionalità e umanità un servizio a titolo totalmente volontario", scrive in una nota l'Unione Inquilini di Messina. 

"La natura dolosa di questo atto inaccettabile non è solo una congettura, ma emerge dalle rilevazioni dei Vigili del Fuoco intervenuti tempestivamente per estinguere l’incendio. Esprimiamo solidarietà al nostro Compagno, sconvolti da questo attacco che colpisce tutto il Sindacato e tutta la comunità di Inquilini e attivisti che hanno sempre lottato al suo fianco. Sappiamo bene che il nostro lavoro a tutela del diritto a una vita dignitosa possa turbare gli interessi di chi sulla speculazione edilizia ha costruito imperi economici, ma mai ci saremmo aspettati che potessimo ritrovarci vittime di certi attacchi vili e spregiudicati", si legge ancora. 

"Chiaramente non possiamo avere idee precise su chi possa essere il mandante di questo attentato, ma è chiaro che l’intento è quello di intimorire e rallentare il lavoro di un’Organizzazione Sindacale che è sempre stata in prima linea nelle lotte, si è saputa imporre al centro del dibattito cittadino sul diritto all’abitare, che nel corso degli anni ha ottenuto risultati concreti e gode di un’importante legittimità. Proprio per questo, consci di chi siamo e del nostro ruolo, non intendiamo fare un passo indietro ne cedere minimamente ad alcun tipo di minaccia. Non solo sosterremo il nostro compagno nel’iter che accompagnerà la denuncia, ma intendiamo continuare il nostro lavoro con rinnovato vigore", scrivono ancora. 

"Chiediamo che le autorità competenti prendano con estrema serietà ciò che è successo e procedano nelle indagini senza banalizzare il fatto. L’Unione Inquilini ha sempre agito per il bene di tutta la Città in difesa dei diritti universali, aspettiamo pronta risposta da una comunità che sappiamo essere solidale. Confidiamo pertanto nella vicinanza di tutta la cittadinanza Messinese, del mondo sindacale e dell’associazionismo, e di tutti i sinceri democratici. Sicuramente organizzeremo una manifestazione chiedendo alla cittadinanza e alle istituzioni di partecipare e pretendiamo un incontro con il Prefetto a tutela di tutti gli attivisti di questa città", concludono. 

La solidarietà del Pd 

“In attesa di conoscere cause e motivazioni dell'atto vandalico, esprimiamo la nostra vicinanza e la nostra solidarietà ad Antonio Currò, alla sua famiglia e alle compagne e i compagni di Rifondazione comunista”. Lo scrive, in una nota, la Federazione provinciale del Partito democratico di Messina, per esprimere vicinanza al segretario di Rifondazione del Circolo messinese  ‘Peppino Impastato’, al quale è stata incendiata l’automobile la scorsa notte, mettendo a rischio anche la sua abitazione.

La solidarietà del sindaco e dell'amministrazione comunale 

Il sindaco Federico Basile e la giunta municipale, avendo appreso del deprecabile atto ritorsivo nei confronti del dirigente sindacale dell’Unione Inquilini di Messina Antonio Currò, esprimono piena solidarietà alla vittima del gesto, stigmatizzando fermamente l’accaduto. “La violenza va condannata in ogni sua forma – dichiarano il sindaco Basile e i componenti la giunta comunale -. Episodi come quello della scorsa notte rappresentano un malcostume che va assolutamente arginato a tutela di chi fa il proprio dovere e dell’intera comunità cittadina". 

"L’amministrazione comunale è sempre stata vicina e continuerà ad esserlo a tutti coloro che esercitano il proprio dovere e subiscono vili atti di ritorsione, mettendo in campo ogni possibile azione per garantire sicurezza e serenità alla collettività. Si esprime totale solidarietà all’Unione Inquilini di Messina, che lavora per il bene della città, assicurando la difesa e la tutela dei diritti universali. Saremo al vostro fianco per eventuali iniziative”, concludono. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distrutta dalle fiamme l'auto di Antonio Currò, segretario nazionale di Unione Inquilini
MessinaToday è in caricamento