Lunedì, 15 Luglio 2024
Incendi

Territorio comunale devastato dalle fiamme, arrivano gli ispettori della protezione civile: si contano i danni

Il comune ha già accolto le segnalazioni e le richieste da parte dei cittadini. Dopo la ricognizione della regione si farà una stima economica e si procederà alla richiesta dei risarcimenti

Duemila e cinquecento ettari bruciati in un'estate soprattutto nei roghi che hanno devastato gran parte del territorio comunale messinese a fine luglio. È questa la triste stima del comune che oggi ha accolto gli ispettori regionali del Dipartimento di Protezione civile in visita nei terreni e nelle aree distrutti dalle fiamme, da nord a sud. A seguire le operazioni di monitoraggio e stima dei danni l'assessore Massimo Minutoli. Compito della Regione, dopo aver ricevuto le segnalazioni, è stato quello di visionare le aree. Ma adesso si passa alla fase successiva che prevederà, invece, che si faccia una stima economica dei danni subiti.

Gli ispettori, infatti, stileranno una relazione per dare riscontro ai dati ricevuti immediatamente dopo gli inccendi. Una presa d'atto formale a cui seguiità poi la quantificazione economica dei danni e quindi le somme da destinare a chi ha subito danni. Cifre che varieranno in base alla tipologia di terreno colpito. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Territorio comunale devastato dalle fiamme, arrivano gli ispettori della protezione civile: si contano i danni
MessinaToday è in caricamento