Martedì, 16 Luglio 2024
Incendi

Incendio all'aeroporto di Catania, caos voli: studenti messinesi bloccati a Londra

Dovevano rientrare oggi dal soggiorno studio ma non è stato possibile per il blocco dei voli fino alle 14 del 19 luglio. Intanto la procura ha aperto una inchiesta per accertare le cause

Ci sono anche gruppi di studenti messinesi bloccati all'estero, in particolare a Londra dove sono stati impegnati nei campus linguistici. Dovevano rientrare oggi dal soggiorno studio facendo scalo a Catania ma non è stato possibile. Dovranno rimanere a Londra, altri faranno tappa a Monaco, almeno per due giorni.

Sono alcuni dei disagi che stanno subendo i viaggiatori siciliani dopo l'incendio di ieri all'aeroporto di Catania. Ai giovani studenti è stata garantita tutta l'assistenza del caso, compreso vitto e alloggio con la prospettiva di poter fare ritorno a casa solo mercoledì sera, con scalo all'aeroporto di Palermo. Un altro gruppo di oltre 20 ragazzi che viaggia con la British aspetta ancora di essere ricollocato. Spetta infatti ad ogni singola compagnia aerea riprogrammare i collegamenti in funzione della propria disponibilità di velivoli.

Intanto un fascicolo senza indagati è stato aperto dalla Procura di Catania in merito alle fiamme che si sono sviluppate all'aeroporto, nella tarda serata di ieri, nel piano inferiore dello scalo Vincenzo Bellini, nell'area arrivi, domato poi alle 00.50 dai vigili del fuoco: ipotizzati i reati di incendio doloso e incendio colposo. Secondo la Procura occorre anche indagare perché a rischio è stata la salute di quanti si trovavano in aerostazione. Come specificato dai vigili del fuoco "le cause e l'origine dell'incendio sono in corso di accertamento. Lo scalo è interdetto al traffico passeggeri". 

Attualmente, sono sette i voli dirottati da Catania a Palermo, altri due verso Trapani. Sono i primi effetti della chiusura dell'aeroporto di Catania dopo l'incendio che si è sviluppato nella tarda serata di domenica, gettando nel panico viaggiatori e lavoratori presenti a Fontanarossa. Dirottati su Palermo due aerei provenienti da Roma-Fiumicino, oltre che i voli che erano in arrivo ieri sera da Milano Linate, Milano-Malpensa, Torino, Malta e Casablanca. Dirottati su Trapani-Birgi, invece, due voli provenienti da Budapest e Bergamo.

Sono stati allestiti dalla Protezione civile dei banchetti di prima accoglienza dove vengono distributi acqua e generi di prima necessità ai passeggeri rimasti bloccati in aeroporto. Nello specifico i centri accoglienza si trovano nel terminal C e nel terminal Fontanarossa. 

"Solidarietà alla Sac e a tutti i colleghi di Catania - scrive Gesap, società che gestisce l'aeroporto "Falcone-Borsellino" -. Palermo è a disposizione per dare una mano di aiuto". Analogo messaggio anche da parte di Airgest, società di gestione del "Vincenzo Florio": "L'aeroporto di Trapani e Airgest, società di gestione dello scalo, seguono con attenzione le vicende che hanno colpito l'aeroporto di Catania e desiderano esprimere a Sac la propria vicinanza, auspicando che torni ad essere, nel più breve tempo possibile, il pilastro della mobilità siciliana - si legge sui social -. Forza! Siamo con voi e siamo pronti a dare il nostro supporto".

Incendio in Aeroporto, l'intervento dei vigili del fuoco

Le operazioni di volo a Catania resteranno sospese almeno fino alle 14 del 19 luglio.  Il prefetto di Catania ha convocato, per le ore 13 di oggi, una valutazione sulla situazione dell'Aeroporto alla quale prenderanno parte anche il sindaco Trantino, le Forze dell'ordine e i rappresentanti dei vigili del fuoco, della Protezione civile, dell'Enac, dell'Enav e della Sac, società di gestione dell'aeroporto. 

Regione al lavoro per garantire i collegamenti

A seguito della chiusura temporanea dell’aeroporto "Vincenzo Bellini" di Catania-Fontanarossa, la Regione Siciliana ha attivato il tavolo di coordinamento per garantire che i voli sospesi siano riprotetti negli scali di Palermo, Trapani e Comiso. 

«La Regione, in raccordo con la Sac, la società di gestione dell’aeroporto di Catania, ha attivato un tavolo di coordinamento con Trenitalia, Ast e con le principali associazioni di categoria delle aziende di trasporto pubblico extraurbano - dice l'assessore regionale alle Infrastrutture e ai Trasporti, Alessandro Aricò -. Così cerchiamo di rispondere tempestivamente alle esigenze dei cittadini e dei turisti, riducendo il disagio che in queste ore e nei prossimi giorni sono costretti ad affrontare»

Da oggi e fino al cessare dell'emergenza, saranno attivati collegamenti straordinari tra l'aeroporto di Catania e gli altri scali siciliani attraverso treni e autobus che offriranno il servizio di trasporto gratuito dei passeggeri, grazie alla disponibilità assicurata dai vari attori coinvolti. In caso di eventuali comportamenti anomali delle compagnie aeree, l'assessore Aricò ha già allertato l'Osservatorio regionale per il trasporto aereo - recentemente costituito su iniziativa del presidente della Regione Renato Schifani - con il compito di vigilare sulla regolarità delle iniziative dei vettori.

Fonte: CataniaToday.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio all'aeroporto di Catania, caos voli: studenti messinesi bloccati a Londra
MessinaToday è in caricamento