rotate-mobile
Cronaca

Famiglia con sei figli di cui quattro minori con disabilità grave, l'sos di Maria: "Aiutateci ad avere una casa"

La famiglia ha dovuto abbandonare l'appartamento in cui viveva in affitto a causa dell'inagibilità della struttura. Nonostante la richiesta avanzata nel 2018 al Comune sono ancora in attesa di avere una sistemazione. "Cercheremo di aiutarla con tutto quello di cui disponiamo", ha detto l'assessore Calafiore

Sei figli di cui quattro con disabilità fra media e grave, senza una casa e ospitati attualmente dagli zii che, però, sono venuti a mancare. È la di Maria Rolla e del marito che, oltre a lottare contro la malattia dei bambini, chiedono da anni una risposta da parte delle istituzioni per ottenere un alloggio che possa dare a tutta la famiglia una sistemazione dignitosa. "Non abbiamo cominciato a chiedere aiuto adesso ma è dalla nascita della seconda figlia che ci appelliamo affinché qualcuno possa guardare alla nostra situazione come ci meritiamo, solo che nonostante tutte le difficoltà che viviamo ogni giorno ancora niente è cambiato", racconta Maria a MessinaToday

Il calvario comincia per la donna con la nascita della secondogenita, Sirya, oggi 13 anni, affetta da una forma di paraparesi spastica che comporta per la bambina difficoltà nel tenere l'equilibrio e continua, poi, con il figlio Salvatore di 12 anni, affetto da una malattia neurovisiva, la stessa che colpisce Giovanna, 11 anni, e poi con l'arrivo della sorella Samantha di 9 anni, anche lei con la stessa paraparesi che è in corso di accertamento per l'ultimogenito Sebastiano di 2 anni. "Abbiamo vissuto per molti anni in affitto in una casa in via Croce Rossa da cui siamo stati costretti a scappare perché era diventata inagibile e quando pioveva l'acqua si infiltrava dalle pareti ed entrava nell'appartamento - racconta Maria - Oggi siamo ospiti a casa di nostri zii a Santa Lucia sopra Contesse che, però, sono venuti a mancare e da cui a breve dovremo andare via ma senza sapere dove". 

Una soluzione tampone, quella dell'ospitalità dei parenti, che ha consentito a Maria di prendersi cura dei suoi figli ma senza smettere di rivolgersi, insieme al compagno, alle istituzioni per chiedere aiuto. "Intanto la salute delle mie figli si è aggravata - prosegue Maria - Due bimbe non riescono a salire e scendere bene le scale, siamo senza ascensore, e da qualche mese una è sulla sedia a rotelle ed è difficilissimo consentirle di andare scuola per la difficoltà di uscire da casa". La storia della famiglia di Maria, che è all'interno delle graduatorie del comune da oltre dieci anni ed è nota all'assessorato alle politiche sociali, è stato oggetto di un incontro che si è tenuto ieri pomeriggio. 

"Anche se ci hanno assicurato che riceveremo tutto il supporto necessario per i nostri figli attraverso i servizi di cui dispone il comune, la questione della casa resta ancora un obiettivo lontano - prosegue Maria - Eppure la nostra situazione è grave, come è possibile che dobbiamo ancora vivere nel buio? Perché i miei figli non hanno diritto a una vita regolare nonostante le loro difficoltà?". L'assessore alle politiche sociali Alessandra Calafiore ha assicurato comunque il supporto alla famiglia di Maria. "Cercheremo di aiutarla con tutto quello che avremo a disposizione anche seguendola per alcuni servizi - ha detto - Purtroppo ogni giorno ricevo persone che hanno difficoltà di varia natura e il mio compito è ascoltarli e aiutarli per tutto quello che è possibile". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia con sei figli di cui quattro minori con disabilità grave, l'sos di Maria: "Aiutateci ad avere una casa"

MessinaToday è in caricamento