rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Terminato il restyling, l'Irccs-Neurolesi riapre i reparti

Completati i lavori di riqualificazione di due piani del centro sanitario di contrada Casazza

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

Si presentano pressoché "nuovi di zecca" due piani dello storico presidio Casazza dell’IRCCS Centro Neurolesi “Bonino Pulejo”, sottoposti negli ultimi dodici mesi ad una consistente opera di restyling. Le aree in questione sono state completamente ristrutturate con i fondi del progetto “JESSICA” Sicilia PO-FERS 2007 /2014 che ha dato vita a un nuovo e più efficiente “vestito” allo storico nosocomio situato sui Colli Sarrizzo.

Grazie a questi interventi, la sede di Casazza potrà riaprire le proprie porte restituendo alla città una struttura ammodernata realizzata oltre 20 anni fa, con un imponente efficientamento energetico attraverso impianti tecnologici e sistemi HVAC - ovvero riscaldamento, ventilazione e condizionamento del'aria - per un piano di investimento di quasi 2 milioni di euro affidato al Direttore dei lavori Ing. Cristoforo Sapienza. I lavori hanno riguardato la manutenzione straordinaria di gran parte del plesso che può così contare su un totale di 60 posti letto – di cui 50 fruibili al fine di garantire il
distanziamento da Covid19 - destinati alla cura di pazienti affetti da malattie neurologiche, anche molto gravi quali le cerebrolesioni acquisite.

Due dunque i reparti presenti: uno di “Neuroriabilitazione” ed uno di “Recupero e riabilitazione funzionale” che prevede al suo interno tutta una serie di sezioni specialistiche tra le quali Parkinson e Sclerosi Multipla – Malattie Demielinizzanti. Ricerca Scientifica e Assistenza Sanitaria, dunque, sempre in sinergia tra le innovative ed altamente tecnologiche attività condotte da diversi anni al “Bonino Pulejo” – come la FUS, ovvero ultrasuoni focalizzati sotto guida della Risonanza Magnetica indicata per il trattamento del tremore essenziale e parkinsoniano - al fine di fornire continuità all’assistenza sanitaria e che dimostrano come, ancora una volta, la ricerca insieme alla tecnologia siano fondamentali per ottimizzare i servizi ospedalieri e rappresentino un ambito applicativo emergente a livello sanitario, con particolare riferimento alle persone fragili, anziane e con patologie croniche.

La direzione generale dell’Irccs, che entro qualche mese completerà i lavori anche al quarto ed ultimo piano della struttura rendendola fruibile di ulteriori 15 posti letto, ha dato vita a un moderno complesso ospedaliero da sempre considerato un’eccellenza all’interno del sistema sanitario regionale, permettendo di aumentare la qualità e il comfort dell’assistenza clinica dei pazienti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terminato il restyling, l'Irccs-Neurolesi riapre i reparti

MessinaToday è in caricamento