rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Ponte, Occhiuto: "Giusti i fondi da Sicilia e Calabria, con Schifani solo un equivoco"

Il presidente della Regione Calabria si dice favorevole al cofinanziamento: "Non è una cosa folle". Gli fa eco la deputata Siracusano: "Nessun passo indietro"

Forza Italia rientra nei ranghi per quel che riguarda il Ponte sullo Stretto. Dopo la polemica sull'utilizzo dei fondi di Coesione, destinati a Sicilia e Calabria, per finanziare l'opera dal partito azzurro arrivano segnali distensivi. È il presidente della Regione Calabria ad intervenire, sminuendo a mero equivoco il cortocircuito tra il ministro Matteo Salvini e il governatore Renato Schifani proprio sul cofinanziamento dell'opera.

Occhiuto non contesta la decisione del ministro Matteo Salvini di 'pretendere' dai governi di Calabria e Sicilia il cofinanziamento per la realizzazione del Ponte sullo Stretto: "Assolutamente no. - afferma Occhiuto in un'intervista al quotidiano 'Il Corriere della Sera - La polemica tra Schifani e Salvini è stato un equivoco, la Sicilia voleva mettere 1 miliardo, il Governo ne chiede 1,3. Presto si chiariranno. Forza Italia è da sempre favorevole alla realizzazione del Ponte sullo Stretto. Io stesso ho chiesto che quest’opera straordinaria fosse intitolata al presidente Silvio Berlusconi".

"Nelle intenzioni del presidente Schifani, più convinto di me sulla realizzazione del Ponte, c’è l’idea di cofinanziare l’opera attingendo ai Fondi di coesione. E Salvini questo lo sa, perché ne abbiamo parlato otto mesi fa. - continua Occhiuto - La Calabria contribuirà con 300 milioni di euro. I calabresi devono stare sicuri che alla Calabria non sarà tolto un euro. Ai 300 milioni che 'devolveremo' per il Ponte, arriveranno tanti altri miliardi che serviranno per finanziare altre infrastrutture, come la statale 106 e l’Alta velocità. Il Ponte sarà l’opera bandiera per Forza Italia: se Calabria e Sicilia, lo cofinanzieranno per il 10%, non mi sembra una cosa folle. La Calabria troverà altri benefici per aver contribuito alla sua realizzazione".

"È pronto 1 miliardo di euro per finanziare alcuni lotti dell’Autostrada del Mediterraneo. Una parte si bandirà nel 2024, l’altra nel 2025. Poi sempre entro la fine di quest’anno, sarà bandita l’elettrificazione della linea ferroviaria jonica e i due lotti della statale 106 per complessivi 3 miliardi: per la parte compresa tra Squillace e Melito Porto Salvo ho già ottenuto da Anas la realizzazione della progettazione", conclude Occhiuto.

Gli fa eco la deputata Matilde Siracusano."La compartecipazione delle Regioni Sicilia e Calabria al finanziamento del Ponte sullo Stretto di Messina era già stata concordata con il ministro Salvini. Il presidente Schifani non ha detto di non voler partecipare al finanziamento dell’opera, c’è un equivoco su 300milioni in più chiesti dal governo. La Sicilia aveva invece deliberato per stanziare 1 miliardo di euro”.

"Tutto questo può essere superato e chiarito attraverso la stesura dell’accordo di coesione che verrà negoziato con il ministro Raffaele Fitto, in quella sede si stabiliranno tutti i progetti che verranno finanziati con il Fondo sviluppo e coesione, e la Sicilia avrà più di 6 miliardi di euro per opere pubbliche. Ricordo che in passato le Regioni del Mezzogiorno hanno avuto difficoltà nella spesa di queste risorse, che spesso sono state restituite, adesso grazie al decreto Sud avremo strumenti nuovi per rendere la spesa dei fondi europei più efficiente e rapida. È  sacrosanto che Sicilia e Calabria partecipino in parte al finanziamento dell’opera perché il costo del Ponte è di circa 5 miliardi, e serve a tutto il Paese, il resto delle risorse preventivate in legge di bilancio saranno impiegate per le opere complementari, come ad esempio collegamenti ferroviari ed autostradali, riqualificazione del waterfront, metropolitana di Messina, che interesseranno queste due Regioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte, Occhiuto: "Giusti i fondi da Sicilia e Calabria, con Schifani solo un equivoco"

MessinaToday è in caricamento