rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca Santa Marina Salina

Turista scivola sul sentiero e si frattura la caviglia, salvata dal soccorso alpino

E' accaduto a Salina a una 54enne tedesca che faceva parte di una comitiva di ritorno da un'escursione su monte delle Felci

Intervento congiunto del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano (SASS) e del IV Reparto Volo della Polizia di Stato per recuperare una turista rimasta ferita nell'isola di Salina.

L'allarme è scattato intorno alle 13 quando una donna tedesca di 54 anni, che faceva parte di una comitiva di ritorno da un'escursione su monte delle Felci, è scivolata sul sentiero riportando la sospetta frattura della caviglia sinistra tibia. 

La guida escursionistica che li accompagnava ha contattato il 118 tramite la centrale del NUE112. Trattandosi di un intervento in ambiente impervio è stato allertato il Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano che per velocizzare il recupero della ferita ha chiesto l'intervento del IV Reparto Volo della Polizia di Stato, col quale vige un consolidato rapporto di collaborazione.

L'elicottero AW139A ha imbarcato due tecnici del Soccorso Alpino all'aeroporto di Boccadifalco, dove ha peraltro sede la Stazione Palermo del SASS, che in pochi minuti ha raggiunto la zona dell'incidente. I soccorritori sono stati sbarcati sul posto, hanno immobilizzato la ferita con l'aiuto del personale del 118 di Salina già presente, l'hanno imbracata con il triangolo di evacuazione e issata a bordo con il verricello.

La donna è stata quindi elitrasportata all'elisuperficie di Milazzo dove ad attenderla c'era un'ambulanza del 118 per essere trasferita in ospedale.

Solo domenica scorsa i tecnici del SASS erano intervenuti con un elicottero dell'82° Csar dell'Aeronautica Militare nell'isola di Alicudi per soccorrere un turista romano di 66 anni rimasto ferito durante un'escursione.

In caso di incidenti su pareti di roccia, sentieri, ambienti innevati, in grotta e gole fluviali o in caso di dispersi in ambiente impervio e ostile, è allertabile mediante il Numero Unico di Emergenza (NUE) 112, sempre chiedendo esplicitamente l’intervento del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico #CNSAS. Il #NUE112 trasferirà la chiamata di soccorso alla Centrale Operativa 118, la quale provvederà ad allertare il SASS.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turista scivola sul sentiero e si frattura la caviglia, salvata dal soccorso alpino

MessinaToday è in caricamento