rotate-mobile
Cronaca

Lite per gelosia finisce in tentato omicidio: arrestato 29enne

Il giovane di Tortorici sarebbe responsabile dell'accoltellamento di un coetaneo, durante una lite avvenuta a Mascali nel corso dei festeggiamenti del Patrono San Leonardo. La vittima non avrebbe tollerato, secondo la ricostruzione dell'arma dei carabinieri, la nuova relazione intrattenuta dalla ex

I carabinieri della compagnia di Giarre hanno arrestato il 29enne tortoriciano Leonardo Zappalà con l'accusa di tentato omicidio aggravato. I fatti risalgono allo scorso 7 novembre, a Mascali, nel corso dei festeggiamenti del Patrono San Leonardo. Poco dopo la mezzanotte, grazie ad una telefonata anonima proveniente da una straniera con marcato accento dell’Est, veniva infatti segnalata una lite violenta degenerata in accoltellamento. I sanitari del 118, dopo poco intervenuti insieme ai carabinieri della locale Stazione, hanno trovato un uomo ferito da 3 coltellate (al torace, all’addome e agli arti inferiori). Le sue condizioni erano gravi e, trasportato d’urgenza presso l’Ospedale Cannizzaro di Catania, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico.

Subito sono scattate le indagini che hanno permesso di ricostruire il movente del tentato omicidio. Zappalà aveva litigato con un suo coetaneo di Piedimonte Etneo per motivi riconducibili ad una vecchia relazione sentimentale tra una cittadina romena e la vittima, che dal canto suo, non avrebbe tollerato l’instaurarsi di un nuovo rapporto sentimentale della donna con Zappalà ed avrebbe a sua volta preteso un chiarimento.

Nonostante la donna si fosse limitata a segnalare quanto accaduto, senza neppure fornire le proprie generalità e nonostante l’assenza di un concreto contributo alle investigazioni da parte degli amici e dei familiari della vittima, i carabinieri della stazione di Mascali, supportati dalla sezione operativa della compagnia di Giarre, con il coordinamento della Procura etnea, hanno acquisito le generalità della donna, una 31enne di origine romena, che aveva segnalato l’episodio.

Zappalà dal momento dell'aggressione, si è reso irreperibile, con continui spostamenti tra vari B&B delle province di Catania e di Siracusa, oppure presso case di amici e conoscenti. Secondo quanto accertato, lo spunto alla lite sarebbe stato fornito dalla stessa vittima, con la quale la donna aveva concepito una figlia, avendo questi, apertamente manifestato di non gradire la nuova relazione. L'uomo è stato rintracciato a Scillichenti, all’uscita di un affittacamere, catturato e poi condotto presso la Casa circondariale di piazza Lanza, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite per gelosia finisce in tentato omicidio: arrestato 29enne

MessinaToday è in caricamento