rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Voto di scambio e corruzione: sospeso Sammartino, vicepresidente della Regione

Il provvedimento nei confronti dell'assessore all'Agricoltura e leader della Lega in Sicilia è scattato nell'ambito dell'operazione Pandora che ha portato a 11 misure cautelari eseguite dai carabinieri tra le province di Catania e Palermo a carico di politici, funzionari comunali ed imprenditori

l vicepresidente della Regione, Luca Sammartino, è stato sospeso per un anno per un anno dai pubblici uffici. Il provvedimento nei suoi confronti è scattato nell'ambito dell'operazione Pandora che ha portato 11 misure cautelari eseguite dai carabinieri tra le province di Catania e Palermo a carico di politici, funzionari comunali ed imprenditori. Le accuse contestate a vario titolo sono "scambio elettorale politico - mafioso, estorsione aggravata dal metodo mafioso, corruzione aggravata, istigazione alla corruzione e turbata libertà degli incanti". 

Mafia, corruzione e voto di scambio: 11 arresti a Catania

La misura, disposta dal gip del tribunale di Catania è stata notificata dai carabinieri del comando provinciale etneo. Sammartino, 39 anni, che è anche assessore regionale all'Agricoltura e leader della Lega in Sicilia, è indagato per corruzione aggravata. 

L'indagine, coordinata dalla Procura distrettuale di Catania e condotta dal nucleo investigativo di Catania tra il 2018 e il 2021, ha fatto emergere una serie di accordi illeciti stretti tra alcuni amministratori del Comune di Tremestieri Etneo, nel Catanese, ed elementi vicini alla cosca mafiosa Santapaola-Ercolano, per pilotare l'elezione nel 2015 a favore dell'attuale sindaco Santi Rando, oggi finito in carcere per scambio elettorale politico - mafioso e corruzione aggravata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voto di scambio e corruzione: sospeso Sammartino, vicepresidente della Regione

MessinaToday è in caricamento