rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Eventi

Il grande cinema “made in Messina” si racconta a Horcynus Edu, gli studenti incontrano Marco e Gianluca Dentici

Primo importante step per il progetto che propone pellicole di impegno civile insieme a un percorso formativo. L’incontro si aprirà con la proiezione del documentario “Caldo grigio, caldo  nero” (2011), sulla tragica alluvione che ha colpito Giampilieri nel 2009

Il progetto Horcynus Edu, che propone un percorso di visione di rassegne sul cinema di impegno civile e del Mediterraneo insieme a un percorso formativo indirizzato agli istituti superiori, unitamente a una rassegna filmica appositamente pensata e accompagnata dai rispettivi laboratori per le scuole medie ed elementari, arriva a un primo, importante momento.

Dopo otto proiezioni nei cinema e molti incontri formativi nelle scuole, domani, martedì 31 gennaio, gli studenti incontreranno una famiglia di tecnici creativi che Messina ha donato al cinema internazionale.

Marco Dentici, nato a Galati Marina e diplomatosi all’Istituto d’Arte, debutta nel cinema a 26 anni come scenografo per non smettere mai più. Diventa lo scenografo preferito del cinema d’autore italiano degli anni ‘70 e ’80 fino ai giorni nostri, lavora soprattutto con Corbucci e Bellocchio ma anche con Sordi, Amelio, Maselli e Salvatores; in questo millennio vince un David di Donatello e tre Nastri d’argento.

L’incontro si aprirà con la proiezione del documentario “Caldo grigio, caldo  nero” (2011), scritto e diretto da Dentici e basato sulla tragica alluvione che ha colpito Giampilieri nel 2009. Presentato nella sezione Controcampo italiano della 68esima Mostra del Cinema di Venezia, vede la partecipazione di Nino Frassica, Maria Grazia Cucinotta e Ninni Bruschetta. Al termine della proiezione, Dentici passerà a illustrare ai ragazzi gli step che, dietro le quinte, caratterizzano l’attività di uno scenografo: affrontare il difficile compito di progettare e realizzare gli allestimenti, sia all’aperto, partendo da zero o da un primo ambiente, sia all’interno di un teatro di posa.

A seguire, in collegamento da Londra, Gianluca Dentici, figlio di Marco, supervisore e compositor di effetti visivi riconosciuto in tutto il mondo come uno dei migliori creativi di Effetti Speciali e Computer Grafica. Premio Oscar nel 2017 con Il libro della giungla e candidato per tre David di Donatello e due VES Award. Parlerà del ruolo della postproduzione e dei VFX nel cinema dal punto di vista tecnico, dalla rielaborazione delle scenografie in computer grafica fino alla materializzazione su grande schermo delle idee fantasiose di registi e sceneggiatori della Disney e di Hollywood che raccontano il fantastico mondo delle fiabe, dei supereroi e di mondi immaginari e futuribili.

Il progetto Horcynus EDU, realizzato dalla Fondazione Horcynus Orca e dalla Fondazione MeS.S.in.A – Ente Filantropico in collaborazione con 12 istituti scolastici di Messina, è finanziato nell’ambito del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il grande cinema “made in Messina” si racconta a Horcynus Edu, gli studenti incontrano Marco e Gianluca Dentici

MessinaToday è in caricamento