rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Politica

Consiglio comunale, il voto sulla decadenza di Maurizio Croce si avvicina

In calendario tra sei giorni la proposta sulla posizione in aula del candidato sindaco di centrodestra nel 2022

L'otto gennaio fissata la votazione: è la data in Consiglio comunale dove gli esponenti politici decideranno o meno sulla decadenza del collega Maurizio Croce, eletto alle amministrative 2022 come miglior sindaco perdente e "accusato" di ineleggibilità per la carica di commissario governativo per il dissesto idrogeologico. Da quanto si apprende non è stato ancora formalizzato dopo la designazione nel comitato portuale dell'Authority il nuovo incarico. Croce, nel 2022, è stato candidato sindaco del centrodestra. In caso di votazione favorevole alla decadenza Croce avrà dieci giorni di tempo per presentare controdeduzioni che dovranno essere valutate dall'aula e dunque gli effetti del provvedimento consiliare non saranno immediati. Sulla posizione di Croce sono da mesi molto critici il presidente Nello Pergolizzi e il consigliere Pippo Trischitta anche sulle numerose assenze del tecnico "prestato" alla politica in questa stagione di Consiglio. 

Caso Croce, l'intervista a Pergolizzi

In bilico perché ancora non c'è certezza, in caso di decadenza di Croce, Sebastiano Tamà di Forza Italia (la lista con il miglior quoziente per un seggio in sostituzione tra tutte le altre del 2022 ) e Alessandro Russo della De Domenico sindaco (lista del secondo miglior sindaco perdente contro Basile). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, il voto sulla decadenza di Maurizio Croce si avvicina

MessinaToday è in caricamento