rotate-mobile
Giovedì, 21 Settembre 2023
Politica

Direttore generale al Comune e alla Città Metropolitana, il "raddoppio" di Puccio sarà deciso nelle prossime ore

L'ex amministratore dell'Amam verso il doppio incarico come la segretaria Carrubba, il Consiglio comunale nella seduta di martedì deciderà sulla nomina. Si dibatterà anche del compenso che a Palazzo Zanca è di circa 180mila euro lordi l'anno

Il Consiglio comunale si appresta a decidere il futuro del direttore generale Salvo Puccio. Andrà a ricoprire o no identico incarico alla Città Metropolitana l'ex amministratore dell'Amam e con quale compenso? Interrogativi che saranno sciolti nella seduta di domani fissata alle 13 dove gli esponenti politici valuteranno l'approvazione dello schema di transazione tra i due enti per la funzione di direzione generale. Puccio dovrebbe seguire la stessa strada della segretaria generale Rossana Carrubba.

Nel maggio scorso in commissione Regolamenti presieduta dalla consigliera Emilia Rotondo il provvedimento passò sul filo di lana con dieci voti favorevoli e dieci astenuti. Sul compenso di Puccio all'ente di Corso Cavour secondo quanto aveva spiegato a maggio ai consiglieri la segretaria generale Carrubba il Comune di Messina si accollerà inizialmente il totale pagamento per il doppio incarico (si parla di circa 180mila euro lordi l'anno, identica cifra che il tecnico riceve per la sola attività a Palazzo Zanca) per poi avere un rimborso del 50% dalle casse dell'ex Provincia. La Rotondo, di recente transitata alla Lega insieme ad altri esponenti, dichiara: "Durante il Consiglio comunale ci interrogheremo anche sul compenso che andrà a incassare Puccio per il doppio incarico, non c'è nulla di certo fino a oggi". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Direttore generale al Comune e alla Città Metropolitana, il "raddoppio" di Puccio sarà deciso nelle prossime ore

MessinaToday è in caricamento