Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Giannetto vicepresidente e Centofanti alla commissione Ponte, la Lega non cerca accordi con la maggioranza

Sono giorni di trattative per gli esponenti politici in vista delle due votazioni, il gruppo del senatore Germanà intende dialogare soltanto con l'opposizione

Le nomine alla vicepresidenza del Consiglio comunale e alla commissione Ponte, la Lega dialogherà soltanto con i gruppi di opposizione e non con la maggioranza. E' quanto trapela dalla formazione del senatore Nino Germanà che in aula non intende siglare l'accordo per la vicepresidenza a Serena Giannetto di Sud chiama Nord e la presidenza della commissione Ponte ad Amalia Centofanti della Lega. Il movimento di Salvini intende sedersi al tavolo di confronto soltanto con la minoranza. La Lega ribadisce di voler presiedere la commissione proposta dal consigliere Pippo Trischitta di Sud chiama Nord. Ultime indiscrezioni ch giungono dal Consiglio che in questi giorni si prepara alle votazioni. 

In Consiglio nelle prossime settimana terrà banco anche la posizione di Maurizio Croce, il consigliere e commissario di governo per il dissesto idrogeologico indicato come futuro presidente dell'Autorità portuale. Costantemente assente dai lavori a Palazzo Zanca Croce, candidato sindaco del centrodestra nel 2022, non ha ancora proceduto alle dimissioni. Quello di novembre, infine, sarà il primo mese con gli aumenti dei gettoni di presenza per gli esponenti politici che hanno votato all'unanimità per il passaggio da 56 a 114 euro lordi a seduta il gettone di presenza e a 140 nel 2024. Facoltà che gli esponenti politici si sono attribuiti grazie alla legge regionale 9 del 2023. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giannetto vicepresidente e Centofanti alla commissione Ponte, la Lega non cerca accordi con la maggioranza
MessinaToday è in caricamento