Politica Brolo

Rometta conferma Merlino, a Brolo ritorna Laccoto: ecco i dieci sindaci del Messinese

Le elezioni amministrative lanciano segnali graditi al partito democratico. Bocciati i candidati sostenuti da Cateno De Luca nei due comuni tirrenici. Tania Venuto a Spadafora unica donna eletta

Per Nicola Merlino la conferma, per Pippo Laccoto il ritorno. Nei dieci Comuni chiamati ieri al voto Rometta e Brolo hanno lanciato segnali graditi al partito democratico. A Rometta Merlino con il 57,2% ha negato a Enrico Etna, il candidato sostenuto dal sindaco metropolitano Cateno De Luca, di vestire il tricolore. Etna non ha superato il 43% delle preferenze. A Brolo l'ex deputato regionale Laccoto  è il nuovo sindaco. Lui che già era stato alla guida della giunta tirrenica e renziano della "seconda ora" non ha alcuna intenzione di lasciare la politica. Per Irene Ricciardello, vicina al parlamentare nazionale Nino Germanà e anche lei "benedetta" da De Luca, non ci saranno invece altri cinque anni di governo.

Negli altri otto Comuni alle urne a Tortorici Emanuele Galati Sarno, dopo la vittoria sfiorata cinque anni fa,  è sindaco mentre a Longi la sentenza di decadenza per incompatibilità non ha "condizionato" i votanti che hanno voluto riconfermare Antonino Fabio. Nella ionica Bruno Miliadò  a Forza d'Agrò e Giuseppe Briguglio a Mandanici avranno cinque anni di impegni amministrativi. A Spadafora l'unica donna eletta sindaco in queste amministrative è Tania Venuto   che è già stata vicesindaco. Giuseppe Catanese, con soli tre voti di differenza, è il nuovo sindaco di Condrò dove c'è stato un testa a testa concluso al fotofinish. Giacomo Montecristo stravince a Leni, Francesco Iarrera è sindaco di Oliveri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rometta conferma Merlino, a Brolo ritorna Laccoto: ecco i dieci sindaci del Messinese

MessinaToday è in caricamento