rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Politica

Dopo Castelli (Partito Popolare), De Luca prende in squadra anche Italexit

Ufficializzata la seconda forza politica che aderisce al progetto politico di Sud chiama Nord in vista delle elezioni europee

Oggi, alla Camera dei Deputati, si è tenuta la conferenza stampa per presentare la seconda forza politica che aderisce al progetto politico di Sud chiama Nord in vista delle elezioni europee con la lista ‘Libertà’.

La scorsa settimana era stata ufficializzata l'alleanza con il Partito Popolare per il Nord, fondato dall'Onorevole Roberto Castelli, Segretario Federale ed ex Ministro della Giustizia. Oggi ufficializzato l’accordo con il Movimento per l'Italexit, formato da ex dirigenti di Italexit con Paragone. Presenti alla conferenza il leader di Sud Chiama Nord, Cateno De Luca, la presidente Laura Castelli, l'Onorevole Francesco Gallo, Giuseppe Sottile e Giampaolo Bocci rappresentante del  Movimento per l'Italexit.

“Il nostro progetto politico, ha affermato Cateno De Luca, va avanti contando sulla collaborazione di diversi movimenti che oggi cercano un punto chiaro e inequivocabile dal quale partire per portare avanti una strategia che mira ad affermare un maggiore protagonismo dell’Italia rispetto a politiche europee liberticide. Credo che sia indispensabile che gli elettori che hanno già espresso in passato una idea abbiano la possibilità di continuare ad esprimerla. La libertà è anche questo.”

Rispetto al presunto comitato di reggenza Italexit De Luca è stato chiaro: “Questi fantomatici comitati scendano in campo e portino avanti le loro idee. O vogliono barattare la mancanza di partecipazione con questioni personali? In ogni caso, ha affermato De Luca, ringrazio per l’eventuale diffida. Spero che non ci presentino il conto per la pubblicità che ci stanno facendo. Noi andiamo avanti per la nostra strada. Il percorso è tracciato. L’appuntamento è giovedì prossimo per compiere un ulteriore passo nella composizione della formazione che scenderà in campo in nome di un Europa più equa e una maggiore sovranità del nostro paese.”

“Ringrazio di cuore l'amico Cateno De Luca, ha affermato Giampaolo Bocci, per averci aperto le porte di questa coalizione, che rivela già nel nome il principio cardine del suo programma: libertà, parola spesso abusata e che oggi, nell'era della digitalizzazione dell'individuo, è davvero molto lontana dal suo significato originario. Oggi siamo qui per presentare un nuovo capitolo: il Movimento per l'Italexit che, insieme alla coalizione Libertà, si impegna a lavorare per un'Italia più giusta, più libera, e soprattutto più sovrana.”

Al neonato Movimento per l'Italexit insieme a Bocci hanno aderito molti dirigenti e coordinatori regionali di Italexit con Paragone, tra cui Silvia Martini (già candidata alla Camera), Massimo Cristiano, Gianmario Muggiri, Giancarlo Marcotti, Armando Romano, Marcello Argiolas, Loredano Ghirardini, Giovanni Integlia, Romina Paludi, Cinzia Pasi, Simona Zito (anch'esse candidate alla Camera in Emilia) e Luciano Bosco, ex coordinatore nazionale di Italexit con Paragone. “La nostra, ha affermato la presidente di Sud chiama Nord Laura Castelli, sarà l’unica lista alle prossime elezioni europee che avrà il coraggio di criticare queste politiche europee che stanno ammazzando la nostra sanità, che ci stanno portando via i nostri diritti, le nostre case.  O si cambia adesso oppure sarà troppo tardi.  Il progetto lanciato da Cateno De Luca sta riscuotendo grande interesse e cresce giorno dopo giorno con importanti adesioni.  Oggi infatti abbiamo siglato l’accordo con il Movimento per l’Italexit. Donne e uomini che vogliono portare avanti insieme a Sud chiama Nord una battaglia di libertà e favore degli italiani.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo Castelli (Partito Popolare), De Luca prende in squadra anche Italexit

MessinaToday è in caricamento