Lunedì, 15 Luglio 2024
Politica

Consiglio comunale, le sedute non saranno ridotte con l'aumento dei gettoni

Dopo la votazione unanime dell'aula circolavano voci di una diminuzione delle riunioni ma il presidente taglia corto. In arrivo la delibera sulla commissione Ponte e la nomina dei vicepresidenti

"Le sedute di Consiglio comunale e delle commissioni che sono permanenti non saranno ridotte": a dirlo il presidente d'aula Nello Pergolizzi. Negli ultimi giorni, infatti, circolavano alcune notizie che facevano seguito all'aumento dei gettoni di presenza votato all'unanimità da tutti i consiglieri presenti che hanno portato per il 2023 da 56 a 114 euro lordi a seduta il gettone di presenza e a 140 nel 2024. Facoltà che gli esponenti politici si sono attribuiti grazie alla legge regionale 9 del 2023. Sindaco, giunta e Cda delle società partecipate avevano già provveduto agli aumenti delle loro indennità che hanno trovato Messina comunque distante da polemiche infuocate in un periodo di crisi e con un Comune uscito da pochissimo dalla fase di predissesto. Le voci che circolavano lasciavano pensare che con gli aumenti i consiglieri avrebbero ridotto il numero di commissioni e sedute consiliari. Ma non sarà così. 

Il Consiglio comunale si aumenta i gettoni 

"Voci infondate - ha risposto Pergolizzi - non cambierà nulla da questo punto di vista in futuro, per di più ci sono delle commissioni permanenti". A proposito di commissioni il consigliere di maggioranza Pippo Trischitta, vicino all'amministrazione Basile, presenterà nei prossimi giorni la proposta di delibera per l'istituzione della commissione Ponte che intende seguire accanto alla giunta il la megaopera. In dirittura d'arrivo anche le nuove votazioni per la vicepresidenza del Consiglio, la maggioranza intende ribadire la candidatura di Serena Giannetto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, le sedute non saranno ridotte con l'aumento dei gettoni
MessinaToday è in caricamento