Politica Duomo / Piazza Municipio

"Una nuova giunta", il sindaco ragiona sul secondo assessore accanto a Caruso

Il 22 settembre in piazza Municipio Cateno De Luca consegnerà la relazione di inizio anno ma come annunciato presenterà altri volti in amministrazione, la legge consente di aumentare il numero da sette a nove componenti. Proseguono i commenti sull'assoluzione del primo cittadino

Nuova giunta comunale il 22 settembre alle 17,30. Dalla pagina facebook del sindaco Cateno De Luca annunciato che tra dieci giorni ufficializzerà modifiche nell'amministrazione comunale. Ma quali? Azzererà tutto, ripartendo con altri volti? Non lo crediamo.

Le certezze che attendono l'ufficialità comunque sono l'ingresso del docente Enzo Caruso nella squadra di governo dopo l'annuncio ormai datato 4 agosto, durante la notte dei festeggiamenti di Don Giovanni d'Austria organizzata proprio dal futuro assessore che alle predecenti elezioni prima del ballottaggio era schierato accanto ad Antonio Saitta di centrosinistra. Già detto che Enzo Trimarchi, assessore alla Scuola, offensivo con Carola Rackete, sembra sulla via della riconferma dopo aver indossato a fine agosto la fascia tricolore alla Varia di Palmi non trapelano sussurri che vogliono cambi in giunta, forse una nuova distribuzione di deleghe che è un'altra cosa. La legge consente a De Luca, tra l'altro, di portare a nove il numero degli assessori e con Caruso salirebbero a otto oppure restare a sette come oggi. Nel corso del pomeriggio a piazza Municipio De Luca renderà nota la relazione del primo anno di attività. 

Intanto proseguono i commenti dopo la sentenza di appello che ha scagionato De Luca al processo sul Sacco di Fiumedinisi. 

“Con la conferma dell’assoluzione di Cateno De Luca, finalmente si conclude un calvario giudiziario durato 9 anni. Ne sono felice! Messina continuerà ad avere il suo sindaco che potrà portare a termine il lavoro iniziato con grande competenza forza ed abnegazione . La conferma dell’assoluzione giunta in appello è certamente una bella notizia ed un grande sollievo per la città ma non rende meno tragico constatare ancora una volta l’ingiustizia dei tempi infiniti dei processi. Forza Sindaco! A testa alta, Messina va avanti con Cateno De Luca più forte di prima": scrive in una nota, la deputata di Forza Italia alla Camera Matilde Siracusano.

Il consigliere comunale del Pd Gaetano Gennaro: "Le sentenze non si commentano, in un Paese civile si può solo prendere atto del loro contenuto. Si commentano da sé, invece, le parole rivolte da De Luca alla magistratura per scusare le sue pregresse ingiustificate accuse rivolte a tale istituzione e ai suoi massimi esponenti cittadini. Le scuse pronunciate oggi sono evidentemente tardive. Un gesto doveroso che, però, andava fatto molto tempo prima, anche per dimostrare ai cittadini che nelle istituzioni democratiche bisogna credere sempre e non solo quando le vicende prendono una piega a sé favorevole. Qualora ce ne fosse bisogno, il passaggio giudiziario odierno sgombra definitivamente il campo dai fantasmi della teoria del "complotto", più volte richiamata da De Luca per ragioni di convenienza politica che nulla hanno a che vedere con la giustizia e con il diritto di difesa. Spero per Messina che le vicende personali di De Luca non condizionino più la vita amministrativa dell'Ente di cui è a capo e mi auguro, altresì, che si possa finalmente aprire una nuova fase per la città nella quale sia protagonista la politica del fare e non più quella dello storytelling tramite i social". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una nuova giunta", il sindaco ragiona sul secondo assessore accanto a Caruso

MessinaToday è in caricamento