Lunedì, 15 Luglio 2024
Politica

Decentramento, Palazzo Zanca apre ai Quartieri per un nuovo regolamento

Ieri l'incontro tra gli assessori Curró e Minutoli e i presidenti delle sei circoscrizioni

L’azione di governo dell’Amministrazione del sindaco Federico Basile volta all’attuazione del decentramento amministrativo si fa sempre più incisiva attraverso una serie di incontri tra amministrazione centrale e periferica.

Con questo proposito ieri è stato  convocato dall’assessore Pietro Currò nei locali del suo Assessorato a palazzo Zanca, presente l’assessore Massimiliano Minutoli, l'incontro a cui hanno preso parte anche il presidente della I Commissione consiliare Salvatore Papa e la dirigente del dipartimento Affari Generali Laura Strano, si è tenuto l’incontro con i rappresentanti delle sei Municipalità. Nell’ordine, hanno partecipato i presidenti della I, II e IV municipalità rispettivamente Alessandro Costa, Davide Siracusano e Matteo Grasso; con una delegazione di consiglieri circoscrizionali rappresentata dai consiglieri, Sebastian Romeo per la terza circoscrizione; Debora Buda per la quarta; Beatrice Belfiore, Andrea Zumbo e Giulio Fragale per la quinta; e Giovanni Francesco Russo e Massimo Costanzo per la sesta.

Al centro dell'incontro, la definizione di un programma di lavoro sul decentramento amministrativo condiviso dalle parti, nel corso del quale gli intervenuti hanno avuto modo di rappresentare le rispettive osservazioni sul percorso da compiere in sinergia per l’attuazione del decentramento amministrativo, anche attraverso la presentazione delle modifiche al relativo Regolamento.

Su questo aspetto si è infatti stabilito un termine ultimo di presentazione, ovvero il 30 ottobre prossimo, entro il quale le singole Municipalità sono tenute a presentare un documento di sintesi da consegnare all’Assessore Currò il quale ha espresso apprezzamento per questo incontro. “È indispensabile - ha detto Currò - lavorare in sinergia sede centrale e periferiche per ottimizzare il rapporto tra le istituzioni e i cittadini al fine di ricostruire quel clima di fiducia della comunità nei confronti non soltanto dell’ente Comune ma più in generale alla politica e alle istituzioni”.

 “Puntiamo parecchio a questi momenti di indirizzo e di confronto - ha aggiunto l’assessore Minutoli - per dare voce al ruolo delle Municipalità in quanto espressione diretta di immediata vicinanza alle esigenze e ai bisogni degli abitanti che risiedono nelle singoli sei territori circoscrizionali”.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decentramento, Palazzo Zanca apre ai Quartieri per un nuovo regolamento
MessinaToday è in caricamento