Politica

"Fare festa, fare Pd", la tre giorni in piazza Duomo tra focus e musica

Da venerdì 20 ottobre il Partito democratico di Messina, in collaborazione con i Giovani democratici,  proporrà nel fine settimana dibattiti e confronti sui temi d'attualità in occasione della Festa provinciale dell’Unità. Il calendario

Fare festa, fare Pd; visioni di futuro; territorio comunità e amministrazioni locali e poi una società senza numero chiuso; la questione meridionale; formazione, cultura, politiche educative; un mondo in movimento e contrasto alle mafie. 

Sono i temi programmatici e di approfondimento che il Partito democratico di Messina, in collaborazione con i Giovani democratici,  proporranno nel fine settimana in occasione della Festa provinciale dell’Unità, che si svolgerà nella città dello Stretto, con inizio venerdì 20 ottobre alle 18.30, in piazza Duomo. 

Saranno tre giorni di dibattiti e confronto con le forze attive della città, esponenti del partito e giornalisti, con vari focus tematici. “E’ tempo di discutere e aprire alla società le nostre proposte per ridisegnare insieme l’idea di futuro della città, della provincia e in più larga misura della Sicilia, con un occhio attento alle dinamiche internazionali in questa fase in continua, e drammatica, evoluzione”, si legge in una nota del Coordinamento provinciale dem. 

I dettagli

Si comincia venerdì sera con ‘Fare festa, fare Pd, i saluti del Coordinamento provinciale e del vicepresidente della Commissione Sanità dell’Assemblea regionale siciliana e deputato di Sala d’Ercole Calogero Leanza. A seguire, ‘Visioni di futuro, Messina oltre la crisi’ con la partecipazione di Felice Calabrò, capogruppo Pd al Comune di Messina; Antonella Russo, consigliera Comunale Pd al Comune di Messina; Renato Coletta, consigliere di circoscrizionale Pd Messina; Domenica Farinella, Ordinaria di Sociologia all’Università di Messina;Gabriele De Filippo di Innesta, innovation hub e coworking; Clelia Marano, Unione Inquilini; Alberto Palella, presidente di Confesercenti Messina; Erika La Fauci dei Giovani Democratici Messina. Modera Marco Olivieri, direttore responsabile di Tempostretto. 

Sabato 21 ottobre alle ore 11, focus su ‘Quale Pd per il territorio, le comunità e le amministrazioni locali’, una tavola rotonda che vuole dare voce anche agli amministratori che operano ogni giorno in provincia. Intervengono: Sergio Lima, della segreteria regionale Pd Sicilia; Calogero Leanza, deputato Regionale del Pd all’Ars; Valentina Martino, consigliera comunale di Patti e componente dell’Assemblea nazionale del Partito Democratico; il sindaco di Mirto e componente dell’Assemblea nazionale dem, Maurizio Zingales; Carmelo Galipò, assessore comunale a Capo d’Orlando (Assemblea nazionale Pd); Laura Giuffrida, componente dell’Assemblea nazionale Pd.  Prevista, inoltre, la partecipazione di altri amministratori locali del partito e i rappresentanti dei Circoli Pd della provincia di Messina. 

Nel pomeriggio, alle 16 Gazebo Giovani democratici, con il vicepresidente della Commissione Sanità dell’Ars, Calogero Leanza, che approfondirà il tema ‘Una società senza numero chiuso’, in relazione al recente disegno di legge approvato dall’Assemblea regionale siciliana, e del quale Leanza è primo firmatario, per l’abolizione del numero chiuso nei corsi di laurea in Medicina. A seguire (ore 17.30) un ampio dibattito sulla ‘Questione meridionale. Divario infrastrutturale: la sfida dello sviluppo sostenibile e del PNRR’ con: Antonio Nicita, senatore del Partito democratico; Nicola Irto, senatore e segretario regionale Pd Calabria; Michele Catanzaro, capogruppo del Pd all’Ars; Pietro Patti, segretario generale Cgil Messina; Ivan Tripodi, segretario generale Uil Messina, Nino Alibrandi, segretario Generale Cisl Messina; Mariano Tornatore, CNA Messina.  Modera la giornalista Barbara Turati Concluderà la giornata il deputato nazionale e segretario regionale del Pd in Sicilia Anthony Barbagallo, intervistato da Sebastiano Caspanello, giornalista della Gazzetta del Sud.

Domenica 22 ottobre si comincia alle 11 con ‘Tre priorità per cambiare: formazione, cultura e politiche educative’. Prevista la partecipazione di Antonio Ferrante, presidente direzione regionale Pd Sicilia; Cristina Costanzo, consigliera circoscrizionale Pd Messina; Daniele Gonciaruk, attore e regista; il direttore artistico della Filarmonica Laudamo, Antonino Cicero; Francesco Gitto, della Rete degli Studenti Medi Sicilia. Coordina i lavori il giornalista Eduardo Abramo, Tg Messina - Tele90.

Alle ore 16, Gazebo Giovani democratici: ‘Parole al Futuro: Un mondo in movimento dal Sudamerica al Medio Oriente, analisi di Federico Nastasi’, Ricercatore e giornalista.  Alle 17 focus ‘Contro le mafie per una società giusta e libera’. Intervengono: Antonello Cracolici, presidente Commissione parlamentare Antimafia all’Ars; Stefania Marino, deputata nazionale Pd; Ivo Blandina, presidente della Camera di Commercio di Messina; Lucia Risicato, ordinaria di Diritto penale all’Università di Messina; Alessandro Sciortino, presidente Legacoop Sicilia Orientale ed Enrico Pistorino, di Addiopizzo Messina. Modera Nuccio Anselmo giornalista della Gazzetta del Sud e scrittore

Alle 18.30, ‘Per l’uguaglianza, la tutela dei diritti e la sanità pubblica’ con Marco Furfaro, deputato nazionale e componente segreteria nazionale Pd; Maria Flavia Timbro, già deputata nazionale; Alfredo Rizzo, segreteria Regionale Pd Sicilia; il sindaco di Raccuja, Ivan Martella; il sindaco di Casalvecchio Siculo, Marco Saetti; il vicesindaco di Malfa, Giuseppe Siracusano e Damiano Di Giovanni, dell’Unione degli universitari Messina. Coordina Tiziana Caruso giornalista della Gazzetta del Sud. 

La Festa provinciale dell’Unità del Partito democratico si concluderà alle 21 con gli spettacoli live di Davide Urso - Il Tamburo di Aci; Marco Corrao, Mario Incudine e Antonio Vasta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fare festa, fare Pd", la tre giorni in piazza Duomo tra focus e musica
MessinaToday è in caricamento